06 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 06 Maggio 2021 alle 15:58:04

Archivio Sport

Rari Nantes Taranto, scatta il “piano B”


Passa da Potenza, oggi, il cammino promozione in B della Rari Nantes Taranto.

Nella terz’ultima giornata del girone 6 nella serie C, l’ostacolo dei rossoblù è l’Ascda Il Tritone Potenza, formazione di bassa classifica che in questa stagione è riuscita a vincere 3 volte in 11 partite (79 reti fatte, 119 subite). La squadra potentina del presidente Giorgio Pappalardo ha un roster che gioca insieme da diverso tempo, composto da diversi giocatori che hanno giocato in serie B nell’altra squadra potentina, la Basilicata 2000, ora in A2.

La Rari Nantes, nel suo imbattuto cammino (10 vittorie, 1 pareggio, miglior attacco con 147 reti segnate, miglior difesa con 61 reti subite) si è dimostrata meritevole del primato (+ 6 sulla seconda, il Rende Nuoto), ma deve ancora realizzare 6 punti, toccare quota 37 e brindare al salto di categoria.

L’occasione con il Tritone Potenza è propizia per cogliere una delle due vittorie mancanti per la matematica, cercando poi di chiudere in festa sabato prossimo in casa con l’Hydrosport Matera e rendere “inutile” la trasferta del 29 giugno proprio a Rende.

All’andata a Taranto finì 22-4, il risultato più rotondo della stagione per la squadra di Sandro Sabato (in evidenza Roberto Chieco con 8 gol); l’unico motivo di incertezza sull’esito della gara di a Potenza è legato alla capacità del team ionico di mantenere alta la concentrazione, evitando di scendere in vasca troppo sicura della propria superiorità. “Giocheremo con la solita determinazione – garantisce Sabato – perché l’occasione è troppo grossa da lasciarcela sfuggire per un errore di sottovalutazione dell’avversario. In settimana abbiamo effettuato pochi allenamenti, tuttavia la squadra sta bene e giocherà al completo”.

Rispetto alle ultime uscite, rientra Moccia.

Gli altri dodici a referto saranno i quattro baresi Paolo e Roberto Chieco, Scamarcio e Vettone, quindi Carucci, Davide e Valerio Oliva, Liuzzi, Conte, Pugliese, Santovito ed uno da scegliere tra il veterano Semeraro ed i giovani Cantarella e Matarrese.

La partita oggi alle ore 19,30 e sarà arbitratata dal sig. Iacovone di Matera. Un nome che per lo sport tarantino ha un significato più che particolare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche