x

x

Giornata “storta” per il CJ Taranto

CJ Taranto

Stavolta Lazio fatale per il CJ Basket Taranto che a una settimana di distanza dal blitz di Rieti finisce ko sul parquet della BPC Virtus Cassino vittoriosa 82-76. Giornataccia per i rossoblu di coach Olive che hanno cominciato male, sono rimasti in partita per tutti i 40’ minuti dando sempre la sensazione di poterla rovesciare da un momento all’altro, quasi riuscendoci nell’ultimo quarto. Ed invece, sia in difesa che al tiro è sempre mancato qualcosa, rispetto alle altre gare, che stavolta non ha fatto la differenza con un Cassino letale con i vari Visnjic 22 punti, Cusenza 15, Grilli 15.

Per Taranto, privo di Tato Bruno, non sono bastati i 22 di Morici, 17 di Stanic e 13 di Diomede. Si tratta comunque solo della seconda sconfitta stagionale, Taranto resta in testa alla classifica del girone D al pari di Rieti. Alle porte, adesso, le finali di Coppa Italia nel prossimo week end tra Rimini e Cervia, un appuntamento storico per il sodalizio tarantino dove potersi riscattare ampiamente. Coach Olive sempre senza Tato Bruno inizia con Duranti, Stanic, Matrone, Azzaro e Morici. Coach Lettese risponde con Grilli, Teghini, Cusenza, Visnjic e Lestini. Partono bene i padroni di casa, 4-0 con Teghini e Cusenza. Il primo canestro ospite è di capitan Stanic che completa un gioco da tre punti con fallo e libero a segno. Meglio Cassino in avvio con ben due triple in fila di Cusenza e Grilli, 10-3. Si accende anche Morici, due triple, 8 punti in fila e CJ che torna sotto 14-11 ma Visnjic non è d’accordo, due canestri a segno prima dell’ingresso subito a punti di Diomede.

Ancora Visnjic ma c’è la tripla di Duranti che serve però solo a ridurre il passivo perché Cusenza fissa il punteggio sul 24-18 del primo quarto. Duranti bissa la tripla in avvio di secondo quarto dimezzando il gap ma Cassino è on fire e piazza un break di 11-2 con Cusenza e Visnjic a trascinare gli altri. Sul 35-23 coach Olive chiama time out per schiarire le idee dei suoi. Pit stop che sortisce gli effetti sperati, Morici Stanic e Azzaro scrivono un controbreak di 8-0, Teghini risponde con 4 punti in fila ma Taranto ora è in ritmo e in fiducia e accorcia con un’altra tripla di Stanic e va sul -2 con i liberi di Duranti prima della tripla di Rischia che fissa il punteggio sul 42-37 all’intervallo. Visnjic apre le danze al rientro in campo, Matrone si sblocca con una schiacciata.

Taranto resta in contatto anche se Visnjic continua a essere un fattore nella partita e quando non segna lui ci pensa Rischia con la tripla del +10. Il CJ non demorde, Morici suona la carica con un’altra schiacciata, capitan Stanic ne fa 6 con due triple ed è nuovamente -2 che costringe coach Lettese al time out. Finalmente è gara punto a punto, Diomede risponde a Lestini dall’arco per il 59- 56, poi nel finale di terzo quarto mano fredda per entrambe le squadre, segna solo il solito Visnjic ed è una tripla pesante per il 62-56. Matrone accorcia, Duranti avvicina, Diomede quasi impatta a inizio ultimo quarto con Taranto che si ritrova a -1. La rimonta sembra cosa fatta ed invece la tripla di Grilli ricaccia indietro i rossoblu che tornano terribilmente a non sentire la retina avversaria. A Cassino bastano un paio di canestri con Rischia e Cusenza per ritrovarsi magicamente a +8 a 3’ dalla fine. Coach Olive chiama time out cercando di spronare i suoi per gli ultimi possessi. Morici risponde presente ma non basta, Stanic esce per falli e Lestini inchioda l’80- 71 che sa di punto esclamativo sulla sconfitta CJ che arriva col punteggio di 82-76. Secondo stop in campionato per Taranto che adesso deve fare tesoro di questa sconfitta e ricavarne sprone per un pronto riscatto nel grande happening delle finali di Coppa Italia del prossimo fine settimana.