24 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 23 Giugno 2021 alle 20:01:57

Basket

Francavilla-Cus Jonico: 93-84. Per poco non ci scappava il colpaccio

Grande rimonta del Cus Taranto, ma alla fine è giunta l'ennesima sconfitta


Per poco non ci scappava il colpaccio, la grande rimonta. Il Cus Jonico a Ceglie, contro Francavilla va ko fermandosi a -6 dal pari quando a Fanelli viene fischiato uno sfondamento in attacco con la palla scaricata a Salerno per la tripla andata a segno, sarebbe stato il -3. Ed invece finisce 93-84 per i padroni di casa della Soavgel che hanno dilapidato nel finale un vantaggio che aveva toccato punte di 24 punti sotto la spinta di Dagnello, Davlovic e Medizza (tutti a quota 19). Per Taranto non bastano le doppie cifre di Sarli (20), Valentini (17), Moliterni (16), Fanelli (15) e Moliterni (13).

Coach Leale incassa l’ennesima defezione della stagione, Leoncavallo, e schiera in quintetto Salerno, Giuffrè, Moliterni, Valentini e Sarli. I padroni di casa partono con Dagnello, Coluzzi, Di Marco, Dalovic e Medizza.

Su di un parquet molto umido e scivoloso, inizio di marca francavillese con Dagnello ispirato a condurre il 6-0. A scuotere il Cus ci pensa una tripla di Salerno, bene anche il rientrante Moliterni che accorcia a -1. Valentini lotta sotto le plance e non disdegna il tiro da fuori che tiene in partita Taranto e fa il pari con le conclusioni di Di Marco e Dalovic (12-12 al 6’). Entra Fanelli che segna la tripla del -1, di lì a poco un’altra “bomba”, dell’ex Sarli impatta la partita a quota 18. Sembra il momento del Cus Jonico che invece a 2’ dalla fine del quarto ha il solito black out (2-9): arriva solo un canestro da Sarli mentre Francavilla va a segno con Dalovic, Medizza e D’Agnello per il 27-20.

La musica non cambia nel secondo quarto, buono l’impatto di Battaglia dalla panchina dei brindisini che scappano a +12 attaccando con regolarità il canestro rossoblu. Taranto si affida prima a Sarli, tripla, poi a Moliterni che infila 8 punti e tiene a galla il Cus Jonico che per un attimo si porta a -7 (14’) prima di ripiombare a -14 con i canestri di Dalovic, Dagnello e Coluzzi. È Moliterni a fissare il punteggio 54-42 con Francavilla va in vantaggio all’intervallo.

Sostanziale equilibrio e percentuali sensibilmente più basse alla ripresa del gioco, il che non gioca a favore del Cus che resta sempre in svantaggio a doppia cifra. Ogni qualvolta arriva una fiammata, di Valentini o Sarli, è subito pronta la risposta “pesante” di Dalovic e Dagnello, cambia il punteggio, la sostanza no: 63-49 al 26’. È il preludio ad un altro finale di quarto negativo, stavolta letale, che frutta ai padroni di casa il break di 8-2 per il 75-55 che sa di sentenza.

Nell’ultimo quarto Francavilla raggiunge anche il +23 con Hidalgo e Battaglia. Taranto invece di naufragare reagisce sfruttando anche la difesa meno serrata della Soavgel con i giocatori carichi di falli. Valentini, Fanelli e Sarli (nonostante un labbro spaccato) con la collaborazione di giuffrè e Salerno, rosicchiano punto su punto fino al -6 dell’ultimo minuto. Rimonta spenta dalla tripla di Di Marco che fa tirare un sospiro di sollievo a Francavilla.

Per il Cus adesso due gare in casa consecutive: San Severo e Martina, poi lo scontro diretto a Venafro. Tre gare verità: dire che bisogna ricominciare a vincere è solo pura retorica.

SOAVGEL FRANCAVILLA – CUS JONICO TARANTO 93-84

Basket Francavilla: Dagnello 19, Hidalgo 6, Battaglia 14, Di Punzio, Vitale, Urso, Coluzzi 4, Di Marco 12, Dalovic 19, Medizza 19. All: Olive.

Cus Jonico Basket Taranto: Sarli 20, Moliterni 16, Valentini 17, Salerno 13, Giuffrè 3, Fanelli 15, Pizzo ne, Bisanti, Marzulli ne, Pannella. All: Leale.

Parziali: 27-20, 54-42, 75-55

Arbitri: Fabio Poletti di Lambrugo (CO) e Jacopo Spinelli di Cantù (CO).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche