Basket

Taranto, rinforzi in arrivo

Continua il mal di trasferta: la “cura” è il calciomercato


Il mal di trasferta prosegue e stavolta, più delle altre circostanze, il piatto piange ulteriormente di più.

Un’espulsione ed un rigore fallito sono sicuramente due chiavi di lettura essenziali, pietre filosofali di un incontro completamente gettato alle ortiche complici fattori inequivocabilmente tali in tal senso ed una condotta di gara, l’ennesima, completamente approssimativa.

Sasà Campilongo sa che c’è molto da lavorare e che per risalire verso la vetta serviranno vittorie e prestazioni convincenti, cosa che, in due giornate della sua gestione, non si sono assolutamente viste.

Inutile rigirarci intorno, la vittoria di domenica scorsa contro il Gallipoli è stata frutto di casualità e non sempre i “tiri della domenica” decidono le gare, ragion per cui ora bisognerà intraprendere un work in progress anche di matrice psicologica in vista del match, importantissimo, di dopodomani in coppa Italia a Bisceglie (la società punta molto anche sul trofeo tricolore) e contro il Serpentara Bellegra del prossimo turno.

Ironia della sorte, anche i capitolini sono guidati da un tecnico partenopeo quale Antonio Foglia Manzillo (grande amico di Campilongo) e che, due stagioni addietro, al timone del Marcianise creò non poche difficoltà ai rossoblù.

L’ex centrocampista della stagione 1992-93 Teodoro Piccinno, salentino di Poggiardo ed attualmente al timone della juniores del Tricase, amico da una vita dell’allenatore jonico (militarono assieme nella Casertana in C e B) ha a tal proposito speso parole di elogio sul suo approdo in riva ai Due Mari: ”Non mi aspettavo che avrebbe accettato di scendere in serie D, visto che so che aveva molte offerte anche dalla Lega Pro. La piazza sicuramente aggrada chiunque voglia allenare, quindi sono sicuro che abbia accettato anche perchè con una tifoseria del genere è sempre un onore lavorare in un ambiente passionale come quello rossoblù.

Alle volte è anche un pò “fumantino” ma sa trasmettere al gruppo quella “miscela” giusta per vincere le partite anche nei momenti difficili. Da ex di turno dell’ultima serie B e da persona che lo conosce molto bene dico che con buoni rinforzi ed un lavoro certosino porterà questa squadra ai traguardi che merita da sempre”.

L’uomo del Vesuvio, in due gare, ha timbrato una vittoria ed una sconfitta. Per ora è ancora, la sua, una fase di “rodaggio”, sebbene contro Bisceglie e Serpentara serviranno assolutamente delle inversioni di tendenza. Sul fronte mercato sembra in fase di svolta, positiva, la trattativa per Giovanni Cavallaro, mentre per quel che concerne Cristiano Ancora, il nuovo tecnico del Casarano Antonio Toma, contattato ieri sera, ha rimarcato testualmente che “un giocatore del suo calibro è un lusso per ogni allenatore e quindi voglio trattenerlo almeno fino al termine della stagione”. Lo stesso allenatore originario di Maglie, che sogna sempre di tornare ad allenare il Taranto, ha poi aggiunto un altro aspetto significativo: “La serie D è sempre un campionato difficilissimo e per vincerlo servono innesti di esperienza anche di categorie superiori. Vedo favorita la Virtus Francavilla che, so già per certo, si rafforzerà ulteriormente a dicembre sul mercato”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche