Basket

Rossoblù, colpo a sorpresa. Arriva il terzino Marseglia

Domani il Picierno allo Iacovone


Aspettando il Picierno, dal calciomercato arriva un colpo a sorpresa. Il Taranto comunica infatti “di aver acquisito con la formula del trasferimento temporaneo dalla US Latina il giocatore Salvatore Marseglia (Napoli, 2.5.1996).

L’atleta ricopre il ruolo di terzino sinistro e difensore centrale. In passato ha militato in serie D con le casacche del Mariano Keller (ha esordito nella gara allo Iacovone) e del Bisceglie. Marseglia ha giocato nel Campionato Primavera con il Bari ed il Latina. Con i pontini ha collezionato 12 presenze. Tra le caratteristiche tecniche del giocatore spiccano rapidità, tecnica e senso della posizione”.

Queste le prime dichiarazioni del nuovo giocatore: “Sono molto contento d’iniziare una nuova esperienza sportiva con il Taranto. E’ una grande occasione per crescere sul piano professionale e diventare un grande giocatore. Taranto è una città che merita migliori palcoscenici sportivi. Sono determinato, convinto e ringrazio chi ha creduto nelle mie qualità”.

Il giocatore effettuerà nel pomeriggio odierno il primo allenamento con la maglia rossoblù; domani allo Iacovone match di campionato con il Picierno ultimo in classifica. In panchina torna Michele Cazzarò, che ha sostituito in settimana Salvatore Campilongo. Non ci saranno invece gli ultras. E’ quanto si legge in un comunicato dei gruppi organizzati. In virtù della decisione del Prefetto di Taranto che, su indicazione dell’Osservatorio, ha deciso di limitare l’ingresso in Curva Nord ai soli abbonati vietando la vendita dei singoli biglietti per la gara di domenica 31 Gennaio tra Taranto e Picerno, i Gruppi della Curva Nord comunicano che si asterranno dal presenziare all’interno del settore.

Nonostante molti di noi siano in possesso del titolo di abbonamento, crediamo fermamente che l’essere “Ultras” abbia come principio fondamentale l’aggregazione e la sociale partecipazione, un modo di vivere che non può essere circoscritto a poche persone, non potendo coesistere la teorica questione che alcuni di noi possano assistere ad una partita al cospetto di altri costretti fuori. Non saremo presenti sui gradoni della nostra Curva a malincuore, ma con la fermezza di essere tutti uniti dietro i nostri valori”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche