22 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 22 Giugno 2021 alle 07:26:25

Calcio

Sarà un assalto rossoblù

Assetto offensivo per gli ionici, ma Maiuri ha tenuto sotto torchio i difensori: più attenzione. Un solo dubbio: Ciarcià o Mignogna?


TARANTO – Un solo dubbio per Enzo Maiuri contro la Turris che è indeciso  tra  Giampaolo Ciarcià e Francesco Mignogna a centrocampo, mentre per il resto, tranne Pulci out per quindici giorni, ha tutti a disposizione. In difesa rientrerà  Miale dopo l’infortunio, quindi in avanti dovrebbe trovare una maglia nel corso della gara anche Molinari, il cui apporto sicuramente potrebbe essere determinante nel finale qualora il risultato non dovesse essere favorevole ai rossoblù.


In avanti quindi Clemente ed  Ancora dovrebbero partire dall’inizio anche se non è esclusa l’ipotesi Balistreri. La  seduta di rifinitura  svoltasi in mattinata  dovrebbe aver fatto scegliere a dovere l’undici iniziale  al tecnico tarantino di adozione che contro i corallini di Ezio  Castellucci punterà  ad un nuovo successo interno fondamentale per sperare nel salto in vetta alla classifica.
Intanto l’ex tecnico del Taranto Marco Cari, amico da oltre trentacinque anni proprio del collega in sella ai partenopei tiene in guardia  Prosperi e compagni, conoscendolo molto bene anche tatticamente: “Castellucci è un amico da una vita visto che abbiamo militato insieme nelle giovanili della Lazio ed ha anche allenato in Lega Pro con ottimi risultati. Ha  sempre adottato il 4-3-3 ma ha anche mescolato a dovere le carte a seconda delle  situazioni passando anche al 4-4-2,  so che è molto camaleontico nelle fasi cruciali di gioco e di certo non sarà facile per il Taranto  perchè è abilissimo a cambiare in corsa”. Sarà quindi un osso duro la Turris? “Non so come è strutturata come organico ma di certo conoscendo Ezio so benissimo che verrà  a giocarsela  senza a lcun timore reverenziale. Sicuramente ci sarà  da  mettere in preventivo  la  sua abilità  nel piazzare gli esterni alti e la  fase di ripartenza  con cui sa creare difficoltà  agli avversari, guida  pur sempre una squadra di vertice che punta alla promozione”.
In casa rossoblù comunque il clima è  sereno  e c’è  grande voglia di riscattare il mezzo passo falso di Bisceglie, di sicuro nel gruppo sussiste l’enorme carica agonistica  per riprendere confidenza col primo posto, che è ovviamente l’obiettivo primario e cercare di non commettere quegli errori costati cari domenica  scorsa contro i nerazzurri per fortuna poi rimediati nel finale. Maiuri è stato molto chiaro al riguardo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche