Calcio

Enzo Maiuri rilancia: “Ce la faremo”

Il tecnico tarantino è certo di superare il momento di difficoltà


Oggi Procolo Caiazzo svolgerà il suo primo allenamento con i rossoblù ed il tecnico Maiuri valuterà le sue condizioni fisiche in vista di una possibile convocazione per domenica contro il San Severo guidato a sua volta dal suo allievo Danilo Rufini, allenato da lui stesso a Fasano qualche anno addietro.

"Abbiamo ingaggiato quest'Under che ha solo 19 anni" ha detto l'allenatore "e lo tasterò a dovere per poi decidere se impiegarlo. La partita di domenica sarà molto delicata, conosco bene Rufini che ha dimostrato in due stagioni di essere un ottimo tecnico, non a caso ha vinto altrettanti campionati con i dauni ed ha sempre dimostrato da calciatore di essere un ragazzo responsabile, era anche capitano dei biancazzurri e sono convinto che farà una buona carriera".


Bisogna risalire la china, la squadra sta bene?
"Sappiamo benissimo che dobbiamo recuperare fiducia e positività, stiamo lavorando intensamente perchè ciò avvenga e dipenderà esclusivamente dal nostro atteggiamento. Dovrei avere a disposizione anche Miale che sta recuperando, sono sicuro che sarà della partita".

La contestazione di domenica ha dato stimoli?
"Sicuramente si, va presa come tale per fare meglio. I tifosi sono sempre e giustamente esigenti, quindi dobbiamo tener conto di questo, del resto chi paga il biglietto ha sempre ragione e bisogna comprenderlo".

Caso Nardò, ormai è quasi una comica.
"Hanno fatto il passo più lungo della gamba ma è una questione che si trascina da molto tempo, anche quando stavo io ad allenarli notai la stessa cosa, sono politiche societarie sbagliate che poi alla lunga si pagano carissime".

Oggi avrà a disposizione Caiazzo, potrebbe essere in campo?
"Intanto sono contento di averlo a disposizione, è un elemento che ha anche all'attivo due presenze in Seconda Divisione col Messina e che ha buone qualità. Ringrazio la società per avermelo messo a disposizione, ora in questi tre giorni avrò modo di valutarlo a dovere, di sicuro completerà il reparto arretrato visto che ci serviva assolutamente dopo le ultime difficoltà che abbiamo incontrato". Intanto la dirigenza prosegue il suo lavoro alla ricerca di un altro difensore sia Under che Over con quattro nomi ultimamente tra i più gettonati che sono Angelo Iorio, classe 1982 ex Cremonese, Padova e Grosseto, quindi Mattia Notari, classe 1979 con trascorsi a Mantova, Novara, Lierse in Belgio e Castiglione in Seconda Divisione nella scorsa stagione, Andrea Petta, classe 1992, che ha conquistato la promozione in Prima Divisione a L'Aquila a giugno scorso assieme all'attuale rossoblù Michele Masserano ed infine Simone Narducci, classe 1983, con trascorsi sempre nei professionisti a Catanzaro, San Marino, Lecco, Prato, Poggibonsi e Valenzana. Le liste ufficiali dei trasferimenti in serie D riapriranno i battenti il prossimo 3 dicembre per chiudersi il 17 dello stesso mese, sebbene è sempre possibile tesserare calciatori svincolati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche