21 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 21 Giugno 2021 alle 19:30:12

Calcio

Papagni all’attacco: “Domenica? Un’altra finale”

Taranto in trasferta contro il Gladiator giocherà a porte chiuse


“E’ un campionato equilibratissimo ed ogni partita è sempre un’arma a doppio taglio”.

Molto esplicito Aldo Papagni e non potrebbe essere altrimenti visto che i risultati di domenica scorsa hanno confermato in pompa magna che nulla è scontato.


La trasferta in terra campana contro il Gladiator, che si giocherà a porta chiuse, suona quindi quale banco di prova importante per tastare la cosiddetta quiete dopo la tempesta costituita dai 4 punti timbrati dal suo ritorno, del resto l’equilibrio l’ha sempre fatta da padrone nella mens esperta del vate di Bisceglie ed il suo discorso suona giusto e risoluto come sempre: “Abbiamo lavorato in questi giorni con estrema precisione sia sotto l’aspetto fisico che tattico, dobbiamo essere pronti ad affrontare ogni partita come se fosse una finale, queste prime nove giornate parlano chiaro in ottica di risultati e credo che non ci sia altro da aggiungere”.

Clemente e Fonzino sicuri assenti, recuperano Prosperi, Miale e Migoni?
“Credo che potrebbero farcela, stanno svolgendo lavoro differenziato e sono in via di recupero, quello che sarà fondamentale mettere in chiaro è avere determinazione, spirito cooperativo e tigna autorevole, caratteristiche tassative per ottenere un successo importante”.

Fronte mercato, la presenza di Luca Evangelisti suona come un possibile ritorno?
“Assolutamente no, si è trattata di una semplice presenza in ottica di aggiornamento professionale come fanno tutti i direttori sportivi e gli allenatori quando sono fermi, quindi non capisco perché si sia montata ad arte un’ipotesi del tutto priva di fondamento. Di mercato per ora non se ne parla, manca un mese abbondante, a me interessa ora semplicemente guardare al lavoro quotidiano sul campo”.

Soddisfatto del gruppo attuale?
“Molto. Lo ritengo intelligente e voglioso di fare bene, quindi per ora il mio compito primario è quello di lavorare con questi ragazzi che ho a disposizione, poi per il resto ne riparleremo a tempo debito. Non amo fare proclami, sono concentrato ora solo sul lavoro in proiezione di questa partita importante, il resto non è per il momento da prendere in considerazione”.
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche