Calcio

Papagni prepara la trappola

Il Francavilla in Sinni di mister Ranko Lazic si è fin qui rivelata una formazione terribile: il Taranto studia le contromosse


TARANTO – Cinque punti da recuperare sulla capolista Marcianise ed un aiuto potrebbe giungere proprio dal Matera, essendo in programma lo scontro diretto domenica in terra lucana tra le due compagini in questione.
Proprio la Basilicata sarà l’asse trainante della quattordicesima di andata con i rossoblù di scena a Francavilla in Sinni ed appunto la supersfida della città dei Sassi, sebbene, giova precisarlo, non sarà assolutamente un turno decisivo, con l’aggiunta del big match allo “Iacovone” sabato 14 dicembre proprio contro i campani di Foglia Manzillo.


La vittoria timbrata contro il Monospolis ha posto in luce senz’altro lo spirito cooperativo messo in mostra dal gruppo e di certo, al di là di un gioco che ancora stenta a decollare, è già fieno in cascina che conta tantissimo.
I rossoneri di Ranko Lazic, quest’ultimo vecchia volpe del calcio dilettantistico lucano pur essendo serbo purosangue di Belgrado e di stanza da oltre un ventennio a Potenza, sono sicuramente un avversario di stampo scomodo almeno nel turno in questione, classica compagine rodata e miscelata a dovere che sa il fatto suo, quindi un match ad alta tensione su cui ci sarà da giocarsela con estrema attenzione per poi sfruttare la settimana di sosta forzata allo scopo di preparare al meglio la gara contro l’attuale capolista.
Hernan Molinari, centrattacco vecchio stampo tornato a ruggire a modo suo con costrutto, può sicuramente risultare il valore aggiunto di una rosa già di per sè con le stimmate della corazza a dovere, con l’attesa del ritorno all’esplosione anche di Giampiero Clemente, uomo non verdissimo di età ma
che di certo non è secondo a nessuno come forza ed autorità.
Ieri intanto Aldo Papagni ha ripreso gli allenamenti ed è concentrato come sempre sul lavoro quotidiano, tredici turni sono trascorsi con 22 punti in saccoccia, il cammin di nostra vita, enunciando una storica frase dantesca,
è ancora a metà del guado.
Doppia seduta, stamane e nel pomeriggio, lavoro differenziato per Molinari, che ha accusato un risentimento agli adduttori, ma nulla di grave. Minicozzo torna disponibile, Prosperi deve recuperare. 
Quanto al mercato, mister Papagni non vuole assolutamente destabilizzare l’ambiente, le voci sono sempre un elemento negativo. Tuttavia si dovrà fare il punto della situazione, e già stasera è previsto un primo importante consulto tra il tecnico e il direttore generale Domenico Pellegrini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche