Calcio

Aldo Papagni suona la carica: “Voglio lo stadio stracolmo”

Il tecnico rossoblu è soddisfatto della classifica: “Abbiamo un passo da primato. Dobbiamo cercare di migliorare”


La preparazione riprenderà ufficialmente domani pomeriggio alle 15 e si andrà avanti fino al 31 senza soste, quindi un giorno di pausa a Capodanno e la successiva ripresa giovedì 2 gennaio con l'amichevole al "Teresa Miani" di Ginosa con l'incasso che verrà interamente devoluto in beneficenza alle sfortunate famiglie locali colpite dall'alluvione ad ottobre scorso.

Intanto Aldo Papagni, contattato in esclusiva da Taranto Buonasera nella sua Bisceglie ed alle prese con il suo ruolo di nonno della piccola Angelica, illustra presente e futuro del Taranto.

"Negli ultimi due mesi questa squadra ha avuto un andamento da primato come media punti ed è un frangente di cui non posso che essere soddisfatto. Diciotto punti in nove partite sono un rendiconto ottimo che dobbiamo mantenere e cercare anche di migliorare, timbrarne due a partita è una base importante, non sarà semplice migliorare, anche se a Policoro abbiamo disputato un'ottima partita per oltre un'ora su un campo non proprio all'altezza. Ovvio che c'è anche molto da migliorare, ma sono ottimista".

Un 2014 che dovrà sancire la tanto attesa svolta.
"Dobbiamo pensare come sempre partita per partita, l'organico che ho a disposizione è comunque numeroso e possiamo sicuramente toglierci molte soddisfazioni.

E' chiaro e non mi stancherò mai di ripeterlo che questo è un campionato molto equilibrato e che ci sono molte sfide difficili da affrontare, basti pensare che avremo dopo Capodanno due sfide ravvicinate contro Vico Equense e Manfredonia, quindi questo testimonia ampiamente come bisognerà farsi trovare sempre pronti in ogni occasione".

Ci saranno richiami di preparazione in questi giorni?
"Stiamo già impostando un tipo di lavoro più impegnativo del previsto, la sosta è anche fondamentale in tal senso proprio per ricominciare a dovere e per presentarsi in campo alla ripresa nel migliore dei modi. Fino al 31 lavoreremo sodo con l'aggiunta che lunedì abbiamo programmato una doppia seduta, quindi lascio liberi i ragazzi per un giorno e riprendiamo a pieno ritmo il 2 per completare il programma di lavoro in vista della trasferta di Vico Equense".

Un obiettivo suo infine è noto a tutti.
"Riportare tanta gente allo stadio e rivivere quei momenti bellissimi delle due stagioni precedenti che sono stato a Taranto, quel pubblico favoloso che ci spingeva alla vittoria e che si stipava anche in diecimila a partita. I riferimenti sapete tutti quali sono, ossia la vittoria promozione contro il Rende e quella in semifinale play/off l'anno dopo contro l'Avellino, lo stadio pieno e passionale, ecco, vorrei che nel nuovo anno il pubblico torni in massa, sapendo che è sempre stato il dodicesimo uomo in campo di questa splendida città".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche