Calcio

Calcio, scende in campo anche l’Arcivescovo

Il presidente Nardoni a Roma chiederà la riapertura dello Iacovone, puntando anche sulla presenza, sabato allo stadio con il Manfredonia, di Santoro


TARANTO – Il fatto: salvo cambi dell’ultima ora, sabato allo Iacovone per l’anticipo di campionato con il Manfredonia, ci sarà una presenza inattesa, quella del vescovo Filippo Santoro.

Il prelato con la passione, mai nascosta, per il pallone è stato invitato allo stadio dal presidente Nardoni. E se la domenica è sacra, un anticipo al sabato val bene una partita, per l’arcivescovo venuto dal Brasile.

Il retroscena: proprio la presenza di Santoro sarà un argomento che Nardoni si giocherà a Roma, quando – una volta convocato per il ricorso presentato contro il turno di squalifica deciso dal giudice sportivo – proverà a usare la moral suasion per riaprire lo Iacovone, chiuso per i ‘botti’ di Policoro.

Una sanzione, secondo il Taranto, esagerata ed ingiustificata. La presenza del pubblico, poi, potrebbe rivelarsi più che importante in una partita-bivio per la stagione. Una vittoria farebbe impennare le azioni della banda Papagni nel borsino del campionato e nella lotta per la promozione.
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche