12 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 12 Aprile 2021 alle 07:19:17

Calcio

Il Direttore generale Pellegrini “blinda” la porta

"Massima fiducia in Marani e Masserano, non ci serve un altro portiere. Pensiamo alla classifica, non al calciomercato"


La sconfitta di sabato contro il Manfredonia ha lasciato qualche strascico polemico di troppo, specialmente riguardo Marani in merito all'errore costato poi carissimo ai rossoblù. L'estremo difensore originario di Civitanova Marche oltretutto dopodomani a San Giorgio a Cremano sarà squalificato e lascerà il posto a Masserano che avrà modo di debuttare dal primo minuto in una gara oltretutto molto delicata.

Significative intanto le sottolineature del direttore generale Domenico Pellegrini, abile da par suo a gettare acqua sul fuoco ed a smentire possibili voci di mercato. "Tengo a premettere che non ci sono per il momento difensori liberi sul mercato, visto che le società profes-sionistiche devono dapprima svincolarli. Poi in merito all'ipotesi Pizzutelli ne possiamo riparlare, è un'idea per arrotondare il parco under visto che è un '95 e per regolamento bisogna averne almeno quattro in rosa per poter poi tesserare un portiere over. Ma sono solo ipotesi e basta, come anche quella del ruolo dell'estremo difensore, visto che Masserano è affidabile e lo conosco anche molto bene, essendo chiuso da Marani ha trovato poco spazio, ma sabato sono sicuro che farà in pieno il suo dovere".

Quindi esclusa l'idea di ingaggiare un nuovo portiere?
"Lo confermo e lo sottoscrivo. Abbiamo due ottimi guardiapali e nutriamo enorme fiducia in loro, quindi non ci sono assolutamente problemi in merito, sabato avremo Masserano che sicuramente darà il suo apporto, è un ragazzo di 19 anni di cui sentiremo parlare a lungo".

Quali i rimedi per risalire?
"Lavorare e correggere gli errori commessi, è facile dire che una sconfitta comporta il dover tornare sul mercato perchè l'organico è incompleto, invece dico che non ha senso pensarci, dobbiamo solo prepararci al meglio per questa sfida contro i campani che sarà molto difficile".

Severa autocritica allora?
"Quando si perde, sia chiaro, le colpe sono di tutti, quindi non pesiamo niente a caso, abbiamo commesso tutti degli errori ed ora dobbiamo rimediare. Non gettiamo intanto la croce addosso a Marani, capita a tutti di sbagliare, il ruolo del portiere è risaputo che è delicato, quindi sono situazioni che possono succedere, ogni partita fa sempre storia a sè".

Ben 170 i tifosi al seguito.
"Ne sono contento ma non lo dico da ora, l'apporto dei tifosi è sempre importante anche se sabato scorso i lanci di petardi non li ho affatto graditi (tremila euro di multa e nuova diffida al campo, ndr), mi auguro che ci sia un comportamento come sempre civile e corretto. Dobbiamo innanzitutto riprendere a fare punti ed evitare cali di tensione, il campionato è lungo e tutto è possibile, serve solo mantenersi umili e concentrati".

Ieri ha disputato regolarmente la partitella Grieco, il cui rientro è previsto quasi sicuramente contro la Turris il prossimo 9 febbraio, a dirigere l'incontro contro i partenopei è stato designato Detta della sezione di Mantova.             

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche