Calcio

Taranto, la vetta è possibile. I rossoblù ci credono

Vincere con i nerazzurri e sperare in un passo falso del Marcianise. Prosperi out, Papagni getta nella mischia Miale


Undici precedenti in riva allo Jonio, su cui spicca anche un 9-0 nel dicembre del 1928 nella prima in assoluto e vari successi rossoblù a fronte di due pareggi ed una sola sconfitta, vecchia di ben 83 anni e datata 15 marzo 1931 per 0-2.

Il derby contro i nerazzurro stellati, che si disputerà per la seconda volta in serie D a fronte di numerosi precedenti di C e Seconda Divisione, torna in cartellone esattamente dopo un anno e vale a dire dopo l’ultimo precedente datato 27 gennaio dello scorso anno, 1-0 con sigillo di Mignogna. Aldo Papagni sembra aver sciolto i dubbi e dovrebbe optare per Miale al posto dello squalificato Prosperi, mentre per il resto sembra scontata la formazione che ha sconfitto domenica scorsa il Mariano Keller con Clemente e Molinari tandem d’attacco, sebbene non è da escludere l’impiego immediato di Balistreri.

Nelle ultime quattro domeniche il Bisceglie ha totalizzato tre vittorie ed una sconfitta, dimostrando di essere compagine di qualità e di aver acquisito a dovere il gioco voluto dal nuovo tecnico Giancarlo Favarin, ragion per cui sarà senza ombra di dubbio la classica prova del nove per confermare i progressi espressi nella gara di domenica scorsa in terra partenopea.

Nel team timonato dal tecnico toscano di radici venete (tre gli indisponibili e vale a dire Gigli, Gambuzza ex Martina Franca) e Prestigiacomo col probabile undici che dovrebbe essere il seguente: Loiodice; Allegrini, D’Arienzo, Magliano, Maglione; Calil, Vitone, Lorusso, Zotti; Lacarra, Cec-carelli. Questo il probabile 11 ros-soblù: Marani; Riccio, Caiazzo, Miale; Viscuso, Muwana, Caruso, Menicozzo (D’Angelo), Mignogna; Clemente, Molinari.
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche