19 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 18 Giugno 2021 alle 18:23:13

Calcio

Salvatore Ciullo: “Taranto, attento a Pensabene”

L'ex allenatore del Brindisi fa le carte al big-match con la Turris. Si gioca regolarmente domenica pomeriggio


Adesso è ufficiale, al Liguori di Torre del Greco si scenderà in campo regolarmente domenica pomeriggio, visto che la società corallina, per bocca del presidente Moxe-dano, ha deciso di non chiedere il rinvio ed al posto dell’estremo difensore Liccardo, impegnato con la selezione di categoria al Torneo di Viareggio, scenderà in campo un altro under.

A tal proposito Buonasera Taranto ha contattato in mattinata l’ex tecnico rossoblù Vincenzo Maiuri, all’andata in panchina in occasione della sconfitta contro i partenopei, ma il diretto interessato ha preferito non rilasciare dichiarazioni, quindi si è espresso in merito l’ex allenatore del Brindisi Salvatore Ciullo, fresco di esonero, che ha affrontato i biancorossi di Pensabene due mesi addietro al “Fanuzzi” impattando a reti inviolate con un rigore fallito da Gambino.

“Grossa squadra quella corallina, inutile negarlo, quando l’ho affrontata a dicembre scorso ho tastato con mano che avremmo comunque meritato di vincere, visto che, a parte il penalty sbagliato, avevamo costruito buone opportunità da rete. Tuttavia tastai con mano come il nuovo tecnico, che esordiva proprio in quella domenica, aveva dato di suo un’impronta delineata a dovere alla sua squadra, sebbene hanno perso nell’ultimo mercato Fissore e Longoni che sono due elementi di qualità”.

Partita apertissima quindi?
“Sicuramente si, visto che la Turris è reduce da un periodo negativo e vorrà rifarsi, ma è altrettanto vero che il Taranto viene da due vittorie di fila e vuole proseguire la scia positiva, oltretutto è una delle formazioni più in forma del campionato. Papagni ha dato personalità e carattere a questa squadra, non ci sono dubbi, anche se il tecnico palermitano in forza ai campani non è da meno, prevedo quindi una gara molto intensa da ambo le parti”.

Primo esonero per lei in dodici anni di carriera, brucia?
“Fa parte del gioco, avevo oltretutto centrato sinora i programmi che prevedevano la zona play/off, peccato ma purtroppo bisogna prenderne atto. Le decisioni dei presidenti vanno accettate e basta, loro pagano e loro decidono”.

Il Taranto può vincere il campionato?
“Ha un organico forte e che può dire la sua senza problemi, di sicuro è una delle favorite, ciò che conta però è dare continuità ai risultati. Quando l’ho affrontato all’andata c’era Maiuri allenatore e notai poca incisività nel gruppo, tant’è che vincemmo meritatamente, ora credo che le cose siano cambiate e non a caso il secondo posto parla chiaro, sono dell’idea che sia assieme al Matera la compagine da battere”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche