x

x

Papagni: il campionato è ancora tutto da decidere

Due assenze sicure, Viscuso appiedato per un turno e Carloto alle prese con un'elongazione al retto femorale, ed una probabile, Muwana, alle prese a sua volta con una botta all'anca subìta ieri nella seduta mattutina.

Non nasce sotto una buona stella il Taranto prossimo al derby contro il Brindisi, sebbene il tecnico Aldo Papagni si mantiene come sempre molto tirato.

"Siamo reduci da una sconfitta figlia di tante disattenzioni e che ha necessitato di una approfondita analisi, anche se devo premettere che il "rosso" comminato a Viscuso mi è sembrato molto esagerato, poi nella ripresa per quasi mezz'ora abbiamo tenuto testa alla Turris, quindi alla fine il 3-1 mi è sembrato pesante come risultato. Ho sempre ribadito che questo è un campionato molto difficile, Marcianise e Matera sono avanti a noi e non dobbiamo mollare la presa".

Il Brindisi di Chiricallo come lo vede?
"Ha ingaggiato in primis un allenatore che conosco bene, visto che lo allenai a fine carriera oltretutto, quindi aggiungo anche che è un tipo furbo che sa il fatto suo, non a caso il 4-0 rifilato al Monospolis parla chiaro in merito. Ha anche dalla sua un organico di qualità, quindi non dobbiamo assolutamente deconcentrarci, anzi, dovremo giocarcela molto attentamente, aggiungendo che, senza la penalizzazione, avrebbe i nostri stessi punti in classifica".

Molti addetti ai lavori hanno menzionato la serie D attuale molto difficile, che ne pensa?
"Lo confermo ed aggiungo che, essendoci la riforma dei campionati di Lega Pro, quest'anno molti calciatori sono dovuti scendere in questa categoria per contigenze di matrice economica, quindi è diventato molto più complicato del passato. Il girone H è sempre stato poi il più duro dei nove, basti vedere come è equilibrato e questo conferma in toto quanto ho sempre rimarcato".

Marcianise e Matera da battere allora?
"Non ci sono dubbi, i campani hanno elementi di Lega Pro nel loro organico, i lucani lo sappiamo tutti come sono strutturati come rosa, quindi la corsa sarà su queste due compagini. Il campionato è ancora lungo e ci sarà da giocarsela fino alla fine, quindi pensiamo partita per partita e tireremo poi le somme".