Calcio

Col Matera prezzi “popolari” allo Iacovone

Si punta a fare il pieno per garantire alla squadra un supporto determinante


Prezzi popolari per la supersfida con il Matera di domenica con la curva che costerà 6 euro, 10 la gradinata e 15 la tribuna laterale, mentre la centralissima è confermata a 35 euro. Ad annunciarli stamattina il Taranto. Scopo della società è quindi quello di incentivare il maggior afflusso di pubblico in vista di quella che potrebbe essere la partita decisiva per la stagione, dopo la brutta sconfitta di ieri.

Non è ancora certo se ai tifosi materani verrà permesso di raggiungere lo Iacovone. Intanto Buonasera Taranto ha raccolto diversi pareri in merito alla volata finale per la promozione. Contro il Matera saranno due gli assenti per squalifica, visto che a Grieco si è anche aggiunto Caiazzo, espulso ieri ad inizio ripresa per fallo da ultimo uomo.

Aldo Papagni, nel dopogara di ieri, non ha voluto fare drammi: “Ripartiremo con la solita convinzione che dobbiamo rifarci e regalare una soddisfazione ai nostri tifosi, possiamo ancora rimediare, la classifica è corta e tutto è ancora in ballo. Non diamo niente per scontato, dobbiamo solo riamalgamarci e trovare la giusta dose di serenità per domenica contro i lucani, siamo ancora in corsa e dobbiamo mantenere la giusta dose di sagacia, fondamentale in questi momenti”.

Intanto l’ex amatissimo rossoblù degli anni Settanta Franco Selvaggi, materano di origine ma sempre legatissimo al Taranto, domenica dovrebbe essere sugli spalti: “Non mi aspettavo questa sconfitta e sicuramente non è un buon viatico presentarsi alla supersfida di domenica per il Taranto, sicuramente solo la vittoria può dare ampie possibilità di poter ambire ancora alla promozione”. Quali le cause della discontinuità del Taranto? “Nel calcio non si inventa niente, la continuità ce l’hanno pochissime squadre come ad esempio la Juventus, il tutto è connaturato semplicemente ai valori della squadra aggiungendo che il girone H è molto equilibrato e ricco di insidie. Una lotta apertissima anche a Marcianise, Francavilla e Monospolis? “Sicuramente sì, sarà una lotta all’ultimo sangue in cui vincerà chi commetterà meno errori, basta un minimo sbaglio e si è fuori, lo dico per esperienza”.

Antonio Foglia Manzillo, dopo la vittoria di Grottaglie, non guarda la classifica: “Ammetto che abbiamo anche avuto un po’ di fortuna, anche se fino all’espulsione di Aurelio meritavamo di stare almeno due reti avanti. La classifica? La guarderò domenica prossima, visto che Taranto-Matera potrebbe, in caso di vittoria dei rossoblù cambiare le carte in tavola ed oltretutto noi avremo un derby difficilissimo contro il Gladiator, quindi non faccio né calcoli e né tabelle”. Discorso primo posto ancora aperto allora? “Non ci sono dubbi, è tutto ancora in gioco visto che ci sono appena tre punti tra le due terze e la capolista, quindi avremo ancora una serie di battaglie tutti quanti da affrontare fino all’ultimo minuto dell’ultima partita. L’ho sempre detto e lo ribadisco testualmente, questo è un campionato che si deciderà proprio in extremis”.
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche