25 Ottobre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 25 Ottobre 2021 alle 06:45:36

Calcio

“Quello del Taranto è un pubblico da serie A”

Il dg Domenico Pellegrini esalta i tifosi rossoblù: “Senza di loro domenica con il Francavilla non avremmo vinto. Insieme possiamo sognare”


Un pubblico da serie A. Non potrebbe essere altrimenti visto che domenica contro il Francavilla c’era una cornice di tifo equiparabile alla massima divisione e lo stesso direttore generale Domenico Pellegrini non nasconde la sua rabbia essendo i rossoblù confinati in una categoria ovviamente non consona al loro blasone.

“Ormai gli aggettivi sui nostri tifosi si sprecano e non ne trovo nemmeno più, dico solo che senza il loro apporto non avremmo mai vinto contro il Francavilla. Abbiamo un pubblico stupendo che merita sicuramente ben altre platee, lo hanno riconosciuto in tanti oltretutto, quindi credo che il discorso sia chiaro e conciso in merito. Rivedere poi in video questi filmati mi ha ulteriormente rabbrividito, ora dobbiamo solo vincere le prossime due partite e sperare in risultati che ci aiutino, visto che dipenderemo anche da Turris e Matera”.

Si lavorerà fino a sabato, quindi a Marcianise si giocherà a porte chiuse per la squalifica del campo, un peso?
“Non lo so sinceramente se sarà un peso o meno, di sicuro senza pubblico non c’è spettacolo. Ora vediamo giovedì come andranno i risultati di corallini e lucani, ci auguriamo ovviamente che non vincano e restiamo in testa da soli, poi da parte nostra ci alleneremo fino a sabato per ricominciare quindi martedì prossimo”.

Sosta positiva questa?
“Si, la ritengo giusta perchè dopo tre partite difficili e dure ci consentirà di recuperare energie e prepararci a dovere per la sfida in Campania in cui ci giocheremo un’intera stagione. I casertani di Foglia Manzillo ormai sono fuori dai giochi promozione, restano solo Turris e Matera. In casa partenopea contestano la società? Problemi loro, di certo sette vittorie di fila non sono frutto del caso, statene certi”.                    
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche