x

x

Domenico Pellegrini: “Tutto è ancora da decidere”

Il Cda in programma questa sera è stato rinviato a martedì 3 giugno e quindi  tuttora continua a permanere una corposa cappa di silenzio in seno al futuro  del Taranto.

Il direttore generale Domenico Pellegrini intanto precisa alcuni aspetti sia  in merito alla riconferma, a suo dire scontata, di Hernan Molinari, che del  possibile ma non semplice ripescaggio in Lega Pro. ”Sull’argentino ci sono tutti i presupposti per confermarlo e rispetteremo i  tempi prescritti con il suo agente Samuele Sopranzi, quindi posso assicurare  i  tifosi che la volontà di trattenerlo c’è tutta. Abbiamo parlato con entrambi i diretti interessati, quindi serve solo pazienza  e sarà tutto formalizzato a dovere”.

Vicenda ripescaggi, come giudica le parole del presidente Macalli?
“In merito al numero di matricola ha precisato testualmente che il Taranto ha  questo numero da due anni, quindi è chiaro il concetto. Noi presenteremo comunque la relativa documentazione, sebbene le dichiarazioni  del massimo esponente della Lega Pro hanno specificato che i requisiti  richiesti riguardano in primis le retrocesse dalla Seconda Divisione. In serie D ciò che fa fede in principal modo è la graduatoria stilata in  base all’esito dei play/off, quindi è anche vero che serve lo stadio a norma,  bisognerà capire se però non verranno concesse deroghe come è avvenuto in  passato a chi non ne ha uno a disposizione”.

Situazione ancora in divenire allora?
”Mi sembra ovvio, è un quadro al momento tutto ipotetico e non sarebbe  altrimenti. Non è tempo per avere una situazione concreta e servirà almeno un mese e  mezzo  prima di capire bene tutta la situazione, possiamo disquisire per ore di  tanti  aspetti, ma verba volant e scripta manent dicevano i latini”.