x

x

Taranto calcio, ora Cerruti vuole tutto

Una proposta d’acquisto formale per tutte le quote del Taranto Fc 1927, tranne che per il 18% della Fondazione Taras. E’ la proposta di un gruppo imprenditoriale campano guidato da Domenico Cerruti. Il club ha 5 giorni per rispondere.

Insomma, ora c’è un elemento concreto per provare ad ipotizzare una svolta. La proposta è stata inviata al Comune, da dove ieri era arrivata una nota.

“Non possiamo che essere soddisfatti. Le ultime dichiarazioni rilasciate dal socio Petrelli, rilanciano le ambizioni sportive del territorio e da Amministratori comunali non possiamo che esserne felici. Queste le considerazioni degli Assessori del Comune di Taranto Francesco Cosa e Gionatan Scascia-macchia in riferimento alle esternazioni telefoniche, rilasciate in diretta televisiva negli studi di un emittente televisiva locale, dal vice presidente del Taranto Fc 1927, Mario Petrelli, nella quale, rassicurando i tifosi, circa il futuro sportivo del Taranto Calcio, faceva riferimento al richiamo della “tarantinità”.

In quell’occasione il “socio forte”, esprimeva certezze sul futuro della Società, annunciando di voler continuare ad adempiere agli impegni in passato già assunti ed a programmare la prossima stagione sportiva in sinergia con un gruppo di soci minori.
l’Amministrazione comunale è vicina alla realtà sportiva tarantina – commenta l’Assessore allo Sport Scasciamacchia- In questi mesi, supportati da una volontà popolare, abbiamo intrapreso un nuovo percorso finalizzato alla riqualificazione dell’impiantistiva sportiva, attualmente carente, che garantirebbe un sviluppo nell’ambito dello sport, ed in questo caso del calcio.

Dello stesso parere anche il suo collega di Giunta, nonchè assessore all’Urbanistica Francesco Cosa: “Grazie anche al supporto dell’ Avvocato Russo – abbiamo incominciato a compiere i primi passi  col fine di rendere attrattivo il progetto Taranto Calcio, grazie anche alla presenza del “Supporter Trust” capitanata dalla Fondazione Taras.

Il nostro intervento diveniva ancora più incisivo quando ai molteplici segnali indirizzatici, nel tempo, si aggregava quello di Fabrizio Nardoni, attuale presidente della F.C. Taranto 1927 a.s.d., messaggio che riguardava nuove ingenti risorse economiche necessarie per garantire e rafforzare il progetto calcistico; il tutto attraverso l’apertura a nuovi investitori. Da pubblici amministratori, nonché da tifosi della squadra e dei colori della nostra città, abbiamo pensato di contattare alcuni probabili investitori, i  quali sono stati invitati a dialogare esclusivamente con la Taranto F.C. 1927 presieduta dal Presidente Nardoni. Dagli incontri tra le parti  – sottolineano gli Assessori comunali – emergeva quindi, la volontà di acquisizione di alcune quote della Società rossoblù, da parte di alcuni imprenditori finalizzata a dare maggior solidità all’ambizioso progetto sportivo  in considerazione anche di un eventuale ripescaggio della compagine tarantina in Lega Pro. Le ultime e rassicuranti dichiarazioni del Vice Presidente, rinfrancano, pertanto, i trepidanti tifosi rossoblù.

A tal proposito invitiamo la Società a porre in essere tutte le procedure previste, nei tempi e nei modi, dalle norme della Figc, per ottenere il ripescaggio in Lega Pro, dando seguito così alla missiva con la quale l’Amministrazione Comunale invitava il Presidente della Lega Pro Macalli e il Presidente della F.I.G.C. Abete a valutare positivamente l’ipotesi del ripescaggio”. Oggi il colpo di scena, aspettando sviluppi.