x

x

Taranto calcio, Campitiello all’ultimo miglio

Ultimo miglio. Questione di ore e, se non sorgeranno intoppi o colpi di scena (parliamo del Taranto…) il passaggio del club rossoblù da Nardoni-Petrelli ai fratelli Campitiello, proprietari dell’azienda alimentare Jomi, sarà cosa fatta.

Oggi da Taranto partirà la stima completa e certificata della massa debitoria, domani da Napoli – sempre al netto di sorprese – si risponderà con l’assegno circolare che sancirà il vero punto fermo dell’operazione. L’auspicio è che nel corso di questa settimana si possa passara dalle parole ai fatti per la domanda di ripescaggio in Lega Pro e per l’organizzazione tecnica. Quest’ultima ruoterà attorno alla figura di Francesco Montervino, tarantino, da calciatore capitano di Napoli e Salernitana e che nella sua città d’origine inizierebbe una nuova carriera da responsabile dell’area tecnica.

Molto attiva, nei giorni scorsi. è stata l’Aps Fondazione Taras 706 a. C. “mediatrice” come scritto in una nota “nelle trattative per il subentro di nuovi imprenditori nel Taranto Fc 1927. Coerentemente con quanto annunciato, l’associazione ha già raccolto la procura di alcuni soci di minoranza a trattare la cessione, anche a titolo gratuito, delle quote in loro possesso.

Nel frattempo, con l’approssimarsi delle scadenze relative alla prossima stagione agonistica, la Fondazione Taras chiede a tutti gli imprenditori interessati a investire nel calcio tarantino di fornire a stretto giro le eventuali garanzie economiche relative alla massa debitoria del club e alla domanda di ripescaggio.

La Fondazione Taras continuerà a vigilare sulla trasparenza dei negoziati, riservandosi di informare la tifoseria sui progetti ritenuti più consoni alla realtà calcistica locale, senza prescindere dai principi statutari del Taranto FC 1927 e della stessa Fondazione Taras, che impongono una valutazione sulle qualità finanche morali dei soci.

Si comunica, in conclusione, che la Fondazione ha perfezionato la ricapitalizzazione deliberata a luglio scorso, versando l’ultima rata a saldo di 3525 euro, per un totale di 47000 euro versati. Si ringraziano tutti gli associati e i soci partner che hanno permesso di raggiungere il prestigioso traguardo, legato alla realizzazione e al mantenimento del settore giovanile del Taranto Fc 1927”.