x

x

Tutto da rifare, i Campitiello mollano il Taranto calcio

Tutto da rifare. I Campitiello si allontanano dal Taranto calcio e rinunciano all'acquisto delle quote societarie.

La decisione sarebbe stata presa, il condizionale è d'obbligo in questa vicenda che fa segnare colpi di scena continui, a seguito del verbale del consiglio di amministrazione del Taranto Football Club 1927 inoltrato nel tardo pomeriggio di domenica 13 luglio dove, nell'incipit, il presidente del club, dottor Fabrizio Nardoni, denunciava intimidazioni nella trattativa di cessione della società.

Nel manifestare «profondo stupore per il clima avvelenato che sta accompagnando la trattativa e manifestando al dottor Nardoni profonda solidarietà, Domenico Campitiello, perdurando questo clima di "caccia alle streghe"», comunica «di non avere più alcun interesse alla prosecuzione della trattativa e di voler cessare immediatamente le iniziative imprenditoriali, amministrative e tecniche».