Calcio

Per il Grottaglie è già uno spareggio salvezza

Contro la Scafatese la squadra di Pizzonìa cerca i primi tre punti della stagione. Si prevede al D’Amuri una buona cornice di pubblico


GROTTAGLIE – Ed ora espugnare il “D’Amuri”. La sfida contro la Scafatese, interlocutore sicuramente scomodo stante anche la non piacevole parità in classifica in condominio a quota zero (sebbene il Grottaglie sconta un punto di penalità), suona senza ombra di dubbio molto insidiosa e ricca di rischi per Faccini e compagni.

Ma in un campionato che rasenta l’equilibrio in modo impeccabile e che oltretutto stanzia alla platea gare con ogni gittata di rischio come risultati, è ovvio e scontato che bisogna sempre mettere in conto determinati aspetti che possono o meno impostare un ipotetico o meno risultato finale positivo o negativo.

Il pari sigillato a Brindisi è ora messo agli archivi, del resto è legge naturale che occorre sempre guardare avanti e mai indietro, ragion per cui la sfida contro i campani suona molto importante per cercare una risalita in classifica fondamentale in vista di un’otto-brata molto insidiosa e non solo come avversari da affrontare.

La saggezza di Enzo Pizzonia, uomo temprato e che si è assunto in prima persona la responsabilità di non poco taglio oltretutto di gestire una situazione che, almeno in principio sembrava già da de profundis, è fattore essenziale per poter virare all’incasso risultati importanti, incluso un altro aspetto, sicuramente da rimarcare in modo testuale, costituito dal fatto che un’altra sciagurata retrocessione non potrebbe più essere surrogata dalla riammis-sione d’ufficio (il regolamento parla chiaro, non bisogna averne usufruito negli ultimi cinque anni solari).

Appare ora un chiaro sunto di matrice luminosa il dover quindi ottemperare a delle disposizioni sia tattiche che mentali necessarie per chiudere un ciclo nerissimo degli ultimi due anni e cercare, sia pure non facilmente, di riaprirne un altro maggiormente sereno.

Rimane ancora scoperto un punto, ossia quello del centrattacco di peso in grado di timbrare almeno in doppia cifra con la voce di Walter Carta che sembra al momento una semplice ipotesi priva però di apposito costrutto, quindi bisognerà pescare, su questo l’avvocato Antonio Marrone è un esperto in merito dotato di apposita canna e lenza adeguati, in maniera molto saggia e metodica.
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche