Calcio

Derby con il Gallipoli, Pià verso il recupero

L’attaccante brasiliano sarà disponibile. In vendita i 750 biglietti per il settore ospiti dello stadio “Bianco”


Quattordici punti in classifica ed un particolare importante, ossia lo zero nella casella delle sconfitte.

La vittoria contro il Pomigliano, maturata al culmine di una prestazione discreta, ha lanciato il guanto di sfida verso le zone che contano della classifica ed i cinque punti di distacco dal tandem Fidelis Andria-Potenza non lasciano almeno per ora grosse apprensioni. Quello che preoccupa maggiormente, su questo il presidente Domenico Campitiello è stato categorico nel suo comunicato testuale riportato a tutti i tifosi, è la carenza di pubblico sugli spalti e chiaramente l’augurio è che le cose assumano in tal senso ben altri connotati.

E’ rinomato da sempre che il tifoso tarantino si accende quando le cose vanno bene e si timbra un filotto di vittorie, probabilmente si attenderà fine mese e capire il ciclo di ferro cosa produrrà per poi affollare o meno lo “Iacovone” , quindi come si suol dire, non resta che aspettare.
Oggi intanto si è ripreso il lavoro in vista della sfida del “Bianco” , una gara da vincere assolutamente per arrivare alle costole della zona che conta, su questo l’uomo partenopeo, persona schietta e concreta oltre che, particolare non da poco, tipo che non guarda in faccia nessuno e nè si sofferma su social network e chiacchiericci vari, ne è perfettamente conscio.

Sarà ancora out per squalifica Daniele Marino, dovrebbe recuperare Inacio Pià in avanti, mentre in casa giallorossa sicuro assente sarà Sportillo in difesa che ha riportato un brutto colpo al ginocchio domenica ad Andria. BuonaSeraTaranto ha intanto contattato l’ex tecnico rossoblù Paolo Stringara che visse oltretutto l’ultima parentesi rossoblù a Gallipoli nel maggio di cinque anni addietro.

“Dovevo andare a L’Aquila in Lega Pro, dove avevo allenato anni fa ed avevo anche la possibilità di andare a luglio a Lamezia, poi non se n’è fatto più nulla, per ora aspetto la chiamata giusta anche se spero sempre un giorno di tornare da voi, visto che sono stato benissimo e la paragono a Bologna (ex giocatore felsineo) e Livorno dove ho allenato due stagioni di fila come passionalità e calore umano. Purtroppo a Gallipoli perdemmo 1-0 ma quella sconfitta ci diede l’impulso per conquistare la permanenza diretta in Prima Divisione, spesso rivedo qui a Livorno rivedo Emerson e Cutolo, due ex rossoblù e mi ricordano il loro amore per la vostra città e la sua splendida tifoseria. Mi ricordano con piacere ed anche io vi seguo sempre con affetto sincero, quello che consiglio è di saper gestire i momenti difficili, di sicuro con una buona serie di risultati si potrà risalire la china in classifica.

Esorto i tifosi a stare sempre vicini alla squadra ed a riempire lo stadio, ricordo che quella calda domenica di maggio ce n’erano tantissimi al seguito, sono sicuro che stavolta vincerete”. Intanto, come anticipato nell’edizione di ieri del nostro giornale, sono a disposizione dei tifosi del Taranto 750 biglietti, al costo unico di sette euro, che dovranno essere acquistati in prevendita presso i punti vendita Bookingshow autorizzati di Taranto e provincia entro le ore 19 di sabato 1 novembre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche