Il Taranto calcio fa le prove anti Arzanese | Tarantobuonasera

09 Dicembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 08 Dicembre 2021 alle 22:53:00

Calcio

Il Taranto calcio fa le prove anti Arzanese

La formazione rossoblù prova la risalita in classifica. Riflettori su Genchi


La risalita inizia dall’Arzanese ed il tecnico Favo, malgrado il maltempo odierno, ha tenuto tutti sulla corda con annessa doppia seduta di ieri ed il classico collaudo in famiglia rigorosamente a porte chiuse.

Giuseppe Genchi, uscito malconcio domenica a Gallipoli, si sta allenando regolarmente col gruppo, mentre è rimasto a riposo precauzionale Antonio Gaeta, il cui apporto sul green contro i partenopei dovrebbe ugualmente essere tale,  con lavoro a parte quindi per Marino (ancora squalificato e terzo turno da scontare) e Matias che stanno seguendo un programma personalizzato di lavoro. Intanto la società rossoblù è stata multata di mille euro per introduzione ed utilizzo di materiale pirotecnico, per l’esattezza sette fumogeni, durante il derby al “Bianco” , quindi da questa mattina è partita ufficialmente la prevendita dei biglietti con i consueti prezzi suddivisi in euro 7.50 per la curva nord, 11.50 la gradinata, 18.50 la tribuna laterale e 48.50 la centralissima oltre al tagliando ridotto di 5 euro per gli under 18, gli over 65 e le donne.

L’augurio del presidente Domenico Campitiello, che come è noto domani sera sarà presente ufficialmente al Park Hotel in viale Virgilio assieme alla Fondazione Taras in quello che sarà il suo primo vero abbraccio a città e tifosi dopo che negli ultimi tre mesi ha spesso assunto un ruolo di suo pugno squisitamente di comparsa, rilasciando giusto qualche intervista nei post partita in trasferta ed evitando microfoni e taccuini invece nelle gare casalinghe, è quello che il pubblico tarantino possa finalmente rispondere presente alla sua sollecitazione di riempire a dovere gli spalti dello “Iacovone”. Lo sconto concesso ai giovani non ancora maggiorenni, agli anziani ed il gentil sesso sicuramente potrebbe incidere in positivo in un grosso afflusso di tifosi, sicuramente il tifo rossoblù non ha mai fatto mancare il suo apporto in quasi cento anni di storia ma è anche vero che la classifica attuale, ulteriormente ridisegnata dopo la vittoria d’ufficio del Gallipoli contro il San Severo e che ha visto quindi i giallorossi salentini insediarsi al secondo posto assieme a Potenza (domenica è in programma lo scontro diretto nel capoluogo lucano) e Bisceglie, ancora lascia qualche scetticismo nel popolo della curva nord.

E’ chiaro che il crisma del dubbio viene meno quando il campo sancisce di suo risvolti positivi e quindi è ora fondamentale in primis timbrare il successo contro la compagine di Vincenzo Nutolo e quindi presentarsi al derbyssimo di Andria col vento in poppa. L’uomo del Vesuvio, al secolo Massimiliano Favo, non è di suo taglio uno sprovveduto e la serie D la conosce bene, non a caso non si scompone mai in ogni evenienza sia negativa che positiva, ragion per cui sa bene come si gestiscono questi momenti delicati. Novembre è spesso mese di inganni del resto, ragion per cui prima di emettere sentenze è bene saper applicare a dovere ogni questione a proposito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche