Calcio

Tegola per mister Favo, Ciarcià è out

Genchi e Gabrielloni per l’attacco, Pià dovrebbe cominiciare dalla panchina in occasione del big match del “Degli Ulivi”


A due giorni dal derby del “Degli Ulivi” di Andria, Massimiliano Favo mescola come suo solito le carte e cerca la pescata giusta dal mazzo.

Quattro gli assenti sicuri. Agli infortunati Gaeta e Matias si somma Ciarcià (stiramento, pronto Conti), oltre allo squalificato Marino che sconterà l’ultimo turno dei quattro di sospensione comminatigli dopo la rissa finale del dopopartita di Monopoli, anche se l’uomo del Vesuvio sembra aver trovato i giusti correttivi per surrogare al meglio le rispettive assenze.

Il tandem d’attacco dovrebbe vedere Genchi e Gabrielloni con Inacio Pià che a sua volta partirebbe dalla panchina per poi entrare a gara in corso, mentre a centrocampo sono in lizza per due maglie Russo, Conti, Ciarcià e Mignogna.

Pacchetto difensivo che sembra anch’esso confermato come domenica scorsa e con l’assenza del figlio d’arte Daniele Marino che sicuramente si è fatta molto sentire, stante il fatto che nel ruolo di centrale è senza ombra di dubbio uno dei più forti della categoria.

Non c’è dubbio che il golden boy di radici sicule (papà Raimondo e mamma Rosa sono entrambi originari di Messina ed hanno sempre avuto un legame profondo con la splendida isola bagnata da Adriatico ed Ionio) si è dimostrato un elemento di grosso taglio nel pacchetto arretrato ed ha preso in tal senso dall’illustre genitore che oltretutto, particolare non da poco questo, ha militato nel Napoli d’oro degli anni Ottanta proprio al fianco dello stesso Favo, da lui definito il suo allievo prediletto oltre che amico fraterno da sempre.

Tornando alla supersfida nella città murgiana, non vi sono dubbi che essa costituirà un grosso spartiacque in proiezione presente e futura, sebbene il campionato è ancora lungo e le sorprese possono sempre uscire fuori in un amen. Direzione arbitrale affidata a Volpi di Arezzo. Fronte Hellas: il nuovo tecnico è Passariello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche