27 Novembre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 27 Novembre 2020 alle 11:41:49

Calcio

Calciomercato, per il Taranto è caccia al “colpo”

Montervino cerca una prima punta per il salto di qualità: stasera la chiusura del calciomercato. Restano caldi i nomi di Giglio e Picci


Giuseppe Giglio od Antongiulio Picci? Il dilemma prima punta in casa rossoblù è sempre attivo con il primo, 36enne di origini siciliane di stanza a Giulianova ed in forza all’Altovicentino (secondo nel girone C) ed il secondo, perno del Francavilla in Sinni che però non intende assolutamente privarsi del suo apporto. BuonaSera Taranto ha contattato nell’occasione entrambi i papabili che interessano al Taranto (sebbene non è ancora tramontata l’ipotesi Fabrizio Miccoli che comunque è nella lista dei partenti del Lecce) che attendono buone nuove dell’ultim’ora (si chiude alle 19).

Apre Giglio: “Il Taranto mi cerca dalla scorsa estate ma per una serie di motivi non se n’è fatto nulla visto che poi avevo scelto di venire qui a Vicenza. Conosco molto bene il direttore sportivo Montervino e siamo in trattativa, devo ora capire se il sodalizio veneto vuole tenermi o meno, mi auguro che la trattativa si sblocchi, verrei di corsa in una piazza come quella pugliese. In Puglia sono stato a Gallipoli e Foggia, conosco bene quindi l’ambiente e quindi attendo buone nuove, visto che parliamo di una città che è assolutamente estranea a queste categorie come blasone e prestigio. Non mi pesa restare in serie D, oltretutto il Taranto ha ambizioni di risalita e quindi verrei per un progetto importante”.

Spazio alla punta di origine barese in forza ai rossoneri lucani. “Non so che dire, hanno deciso di blindarmi e mi dispiace moltissimo. Verrei di corsa a Taranto ed avevo anche rinunciato ad altre offerte molto cospicue, mi auguro che ci sia un ripensamento da parte della società perchè sarebbe il massimo approdare in una piazza che mette i brividi solo a nominarla. E’ chiaro che non dipende da me, quindi se non dovesse andare in porto la trattativa ne prenderò atto e proseguirò il mio impegno col Francavilla, domenica scorsa contro l’Arzanese ho anche realizzato due reti anche se una mi è stata ingiustamente annullata. In aggiunta al fatto che avevo un ginocchio malconcio, sebbene per principio non mollo mai”. Rimangono quindi in piedi queste due trattative che, al momento, sono le uniche certe per il reparto avanzato, anche se con la riapertura del mercato professionistico ad inizio gennaio non si escludono nuovi innesti per via delle risoluzioni contrattuali dei sodalizi dalla massima divisione alla C unica.                             
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche