Calcio

Il Taranto calcio frena e s’interroga. Le foto

Ingenuità e calo fisico le cause. Il Grottaglie rischia grosso


Il Monopoli si è confermato ancora una volta cliente indigesto per i rossoblù e non a caso dopo la vittoria del "Veneziani" del 6 aprile dell'anno scorso sono usciti fuori in seguito tre pareggi ed una sconfitta, play/off e coppa Italia compresi.

Non c'è dubbio che si tratta di due punti persi ed ora la trasferta di Pomigliano di domenica, insidiosa sulla carta, sarà fondamentale per tenere a bada il Brindisi, tornato sotto ad un solo punto e cercare di proseguire l'insediamento al secondo posto che ora dista ben cinque lunghezze.

Il campionato di serie D, inutile negarlo, rasenta enormi difficoltà ed è come un labirinto dal quale uscirne è sempre difficoltoso, ragion per cui bisognerà giocoforza armarsi di sciabola ed eliminare il fioretto per cercare di usare un atteggiamento più tignoso e di qualità volto al raggiungimento degli obiettivi prefissati.

L'allenatore Battistini, sotto la cui gestione si è oltretutto ancora imbattuti, ha apportato una giusta mentalità coerente e temprata ma è altrettanto vero che ieri, in occasione del pareggio di Croce, la difesa ha palesato enormi limiti costati carissimi.

Non bisogna mollare la preda ed anzi assumere atteggiamenti molto più concreti, a partire dalla prossima gara in Campania e quindi recuperare quei punti dissipati alle ortiche immediatamente, su questo l'uomo del Cupolone ne è perfettamente conscio e non può più sbagliare.

In attesa, la settimana che sta per aprirsi sembra quella decisiva, della risoluzione della arcinota vicenda D’Agostino che potrebbe cambiare non poco i connotati della classifica dopo un’attesa lunga e davvero giunta allo sfinimento.

GROTTAGLIE – In casa grottagliese si riparte punto ed a capo con una sconfitta contro il Gallipoli, maturata oltretutto tra le mura amiche, che conferma i limiti di un organico che ormai non può certo pretendere di ottenere il massimo, stante l'inesperienza di molti elementi e la mancanza di lucidità sotto rete.

Il calendario ora sarà terribile con una trasferta partenopea ad Arzano contro una compagine in piena lotta per evitare la retrocessione diretta e quindi con un derby al "D'Amuri" contro la Fidelis Andria che sarà lo spartiacque stagionale in proiezione presente e futura non solo in chiave biancazzurra ma anche di un campionato intero.
Il tecnico Pizzonia, molto contrariato per lo scivolone di ieri, sa che c'è ancora molto da lavorare e che, in caso di conferma di questa posizione di classifica, almeno potrà disputare l'eventuale gara dei play/out in casa, sebbene proprio tra le mura amiche questa squadra conferma tutti i suoi limiti nel fare risultato.

Solo un caso che il Grottaglie ha timbrato più punti in esterna? I numeri parlano chiaro e non ammettono repliche.

Adesso c’è da invertire la rotta per non rischiare grosso e per non vanifiucare quanto di nuobo, peraltro, era stato fatto nelle ultime settimane.
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche