23 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 23 Settembre 2021 alle 10:41:00

Calcio

Un Taranto in emergenza

Battistini dovrà fare a meno di quattro pedine importanti: ecco le contromosse


TARANTO – Quattro squalificati per un turno, come era nelle previsioni, e vale a dire Ciarcià, Gabrielloni, Genchi e Russo.
Out ancora Oretti ed ieri, causa influenza, si è anche fermato Tarallo per influenza.
Intanto oggi ha preso il via la terza tappa del cineitinerario che ha visto impegnato l'Istituto comprensorio Dante Alighieri in cui è stata proiettata la pellicola Jimmy Grimble, prodotta nel 2000 in cui si disquisiva la storia di un 13enne inglese, giovane talento tifosissimo del Manchester City che cercava di farsi spazio nel calcio in un ambiente difficile.
Quindi il tecnico Battistini ed alcuni calciatori hanno avuto il solito incontro con studenti ed insegnanti per parlare come sempre dell'ambiente calcio in base agli eventi del film.
Il tecnico Domenico Vitti intanto, spettatore interessato alle gare interne dei rossoblù, dice la sua su come rimpiazzare gli assenti domenica ad Arzano.
"Bisognerà in primis decidere bene sul quarto under, visto che se fosse schierato Colantoni questo comporterebbe lo schieramento a 4 della difesa con Cicerelli in avanti con il modulo 4-3-3.
Qualora invece si optasse per Tarallo si potrebbe confermare lo stesso assetto di domenica scorsa contro il Gallipoli con Giglio punta centrale supportato da Mignogna e D'Avanzo.
In quel caso si attuerebbe il 4-3-2-1 che mi sembra, a mio modesto parere, la scelta migliore".
Come giudica questi due mesi del nuovo tecnico?
"Ha saputo spesso variare di partita in partita gli assetti tattici anche in corso, al di là dei cambi effettuati. Domenica è partito ad esempio con il 3-4-3 con D'Avanzo successivamente spostato dietro le punte Gabrielloni e Genchi passando al 3-5-2. Con l'ingresso di Mignogna è passato al 4-3-3 e ne ha guadagnato come tutti sappiamo col successo all'ultimo secondo".
Primo posto ormai irraggiungibile?
"Credo proprio di si, anche se matematicamente non è chiuso ancora alcun discorso. Puntare al secondo posto è comunque un risultato molto importante, visto che tecnicamente mi sembra che il Taranto sia la squadra più forte. Del resto, almeno io personalmente credevo poco ad una possibile penalizzazione della Fidelis Andria, visto che vicende come quelle di D'Agostino ve ne sono numerose.
I campionati si vincono sul campo, è questa la verità, arrivare secondi garantirebbe molto in chiave riammissioni d'ufficio oltre che la gara fissa in casa nei play/off".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche