01 Dicembre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 01 Dicembre 2020 alle 19:30:01

Calcio

“I playoff? Prima vinciamo”

Domenica Manfredonia-Taranto, mister Cazzarò tiene tutti sulla corda


La diligenza del buon padre di famiglia. Michele Cazzarò, papà del piccolo Davide di sei anni ed uomo equilibrato, ha già scritto la giusta ricetta per come gestire le situazioni delicate e prepararsi bene partita per partita, a partire da domani in terra sipontina.

Del resto allenare non è come calcare il green da calciatore ed uno come lui, che ha le stimmate doc della tarantinità purosangue, sa bene come ogni situazione è sempre a sè stante. “Guardo una partita alla volta, non sto qui a fare calcoli o tabelle, il nostro presente si chiama Manfredonia e dovremo avere la giusta tigna per condurre all’incasso una vittoria che sarà sicuramente molto importante se conquistata per chiudere bene il campionato. I play/off verranno dopo e ci penseremo da martedì alla ripresa degli allenamenti, quello che per me conta in primis è avere la giusta concentrazione nelle ore di lavoro settimanale sul campo, ovviamente il tutto poi viene automaticamente”.

Quindici giorni di pausa possono essere un problema?
”Parto da un presupposto chiave, serve in primis lavorare bene e prepararsi a dovere durante le sedute quotidiane. Ma di tutto questo ne riparleremo la prossima settimana, ora bisogna pensare a questa partita molto difficile contro un avversario che vorrà chiudere bene dinanzi al suo pubblico”.

10 maggio 1978: Taranto-Juventus di coppa Italia, un passato bello ma ormai vetusto.
“E’ ovvio che parliamo di eventi molto belli e che resteranno sempre scolpiti nella storia del calcio rossoblù. Anche io ho vissuto una sfida di coppa Italia contro i bianconeri che vincemmo 2-1 (settembre 1990, secondo turno fase ad eliminazione diretta di andata e ritorno) con la rete decisiva di Brunetti su punizione, ma è altrettanto vero che il presente parla di tutt’altro e bisogna prenderne atto. Il Taranto ha una storia che è nota a tutti per il suo blasone, ma è pur vero che parliamo di eventi che sono solo tali e che ovviamente non fanno parte dei tempi odierni”.

Porcino squalificato, Tarallo e Marsili out, come sta quest’ultimo?
”Per fortuna la gravità dell’infortunio è meno tale del previsto ma domani non sarà ugualmente in campo per precauzione. Preferisco tenerlo a riposo in vista delle gare successive, così come mi auguro di avere tutti a disposizione per l’esordio nei play/off”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche