Calcio

Massimiliano Vadacca: “I rossoblù favoriti per la vittoria finale”

Si ricomincia: 500 biglietti per domenica


Si ricomincia, per il quarto anno consecutivo, dalla serie D.

Rigettati i ricorsi di ieri da parte del Collegio di Garanzia del Coni, col format della Lega Pro che resterà a 54 squadre (sebbene la Pro Patria potrebbe, com’è noto, rinunciare al campionato), ora l’unica fonte ufficiale si chiama derby a Manfredonia. Vi è, tuttavia, un rischio di slittamento del torneo di quarta serie, in quanto, sempre nella giornata convulsa di ieri, il Gelbison Cilento è stato riammesso alla categoria in questione dopo una lunga battaglia legale. La compagine campana potrebbe ora essere inserita nel girone H od I. Il che, comporterebbe, addirittura un girone in sovrannumero. Con annessa reiscrizione di calendari e conseguente rinvio. Il ripescaggio, quindi, è sfumato. Ma è anche vero che, ancora una volta, vi sono state troppe cose poco chiare. Sebbene, parola dell’attuale presidente pro tempore Gianluca Mongelli, si potrebbe ora adire la magistratura ordinaria con il ricorso al Tar del Lazio.

Intanto c’è da passare, finalmente, la palla al campo e domenica l’esordio sarà da brividi su un green, il sintetico del “Miramare” sipontino, da sempre avaro di soddisfazioni per gli jonici. Ironia della sorte, quasi come un gioco bizzarro del destino, il computer della Lega ha sancito il debutto su un campo, teatro a maggio scorso, dell’ultima gara di stagione regolare.

Un avversario, quello dauno, affidato ancora nelle mani di Massimiliano Vadacca, ex di turno da calciatore, e con un buon manipolo di giovani con l’obiettivo primario chiamato permanenza in categoria. Il 42enne tecnico originario di Copertino, alla sua terza stagione consecutiva coi biancazzurri sipontini dice la sua su questo esordio: ”Il destino, è strano, ha voluto questo nuovo incrocio immediato. Mi dispiace per l’ennesima delusione, ma è un quadro che si ripete da sempre, ossia mancanza di progettualità.

Sarà un girone questo molto più complesso delle altre stagioni, basti vedere le quattro laziali ed i viaggi molto lunghi. Sicuramente Taranto e Virtus Francavilla partono tra le favorite, visto che i rossoblù hanno gente come Marsili, Gori, Genchi, Improta e Bonanno che sono un lusso per questa categoria. Noi come sempre abbiamo allestito un organico giovane ma di buon livello. Obiettivo minimo, la permanenza. Di certo sarà il solito campionato in cui i valori alla lunga vedranno sempre in auge le migliori.

I rossoblù, ne sono convinto, stavolta possono farcela a vincere, sul campo, questo torneo e risalire in Lega Pro”.

Da oggi intanto sono in vendita i biglietti, saranno 500 a disposizione per i tifosi rossoblù, al costo di 10 euro. Ieri mattina, mezz’ora dopo l’apertura della prevendita, erano stati venduti appena cinque biglietti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche