25 Ottobre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 25 Ottobre 2021 alle 10:38:00

Calcio

Arriva la carica dei tremila

Oggi il match con l'Isola Liri


Una settimana di lavoro svoltasi in maniera silenziosa e concreta.

La vigilia della delicata sfida interna contro l’Isola Liri è scivolata via senza troppi sussulti e con la massima attenzione  anche da parte della dirigenza.

Il presidente Elisabetta Zelatore ed il consigliere Antonio Bongiovanni sono stati personalmente vigili alle sedute svolte dal tecnico Cazzarò e con la massima attenzione rivolta al gruppo, tangibile segno di come questa nuova società non sia assolutamente paragonabile, come mentalità e gestione generale alle vecchie situazioni arcinote a tutti. 
Sarà fondamentale, domani, contro i ciociari, sfoderare una prestazione intelligente senza cercare, sin da subito, l’assillo dello sblocco del risultato. Lo stesso Antonio Frasca, ex direttore sportivo della compagine del basso Lazio, nei giorni scorsi, alla nostra testata, aveva rimarcato come sia comunque fondamentale evitare le loro ripartenze.

Infatti, sempre secondo le frasi del talent scout originario della cittadina in questione, è fondamentale tenere  a bada questo aspetto.

Intanto, sul fronte biglietti, presso il punto vendita Pausa Cafè di viale Trentino, ne sono già stati staccati oltre un migliaio e quindi, considerando anche che le condizioni metereologiche dovrebbero essere finalmente buone (si prevede una giornata soleggiata e calda per domani), non è esclusa che la carica dei 2500 possa essere tale sugli spalti dello “Iacovone”. Come, oltretutto, lo stesso massimo dirigente aveva sempre espresso.

Ossia, l’avere tanta gente allo stadio pronta a sostenere le gesta di Genchi e compagni, che, domani, in caso di vittoria e contemporaneità di risultati in proprio favore delle dirette concorrenti, potrebbe anche trovarsi in testa alla classifica.

Una graduatoria, com’è noto, oltretutto ancora sub judice alla luce della vicenda del ricorso sulla gara di Bisceglie, sul quale il giudice sportivo si pronuncerà ad inizio settimana.

Squalificati Esposito e Pardo, con l’estremo difensore che, com’è noto, rientrerà soltanto a fine mese nella trasferta di Torre del Greco ed indisponibile Ibojo (rientro previsto, non ancora certo però, per l’inizio del nuovo anno), la formazione dovrebbe quindi ricalcare quella che ha sbancato domenica scorsa il campo del Picerno.

Il che, ipotizzando l’undici iniziale, dovrebbe vedere, nel 3-4-3 all’olandese tanto caro al tecnico, questo schieramento: Pizzaleo tra i pali, Manganelli e Pambianchi esterni di difesa con D’Angelo al centro. Ammirati e Guardiglio sulle fasce a centrocampo con Marsili e Voltasio centrali, infine Genchi prima punta supportato da Improta ed Alvino.
Sebbene, non si può escludere l’impiego di Russo al posto di quest’ultimo.

Michele Cazzarò, come sua abitudine, decide sempre tutto all’ultimo istante, quindi non è da escludere anche che, ad esempio, tra i pali, possa debuttare l’over Daniele Giordano, 24 anni e di cui si parla un gran bene.

Si dice che in allenamento sia un estremo difensore dotato di temperamento e piazzamento, oltre ad avere un’ottima predisposizione nel guidare la difesa. Non a caso, nell’Ischia, nelle ultime due stagioni, si è guadagnato la palma di uno dei migliori portieri della Lega Pro. Si vedrà, quindi, domani pomeriggio nelle liste ufficiali, quali saranno le decisioni adottate dall’allenatore.

In mattinata si è svolta la seduta di rifinitura, come sempre a porte chiuse, sotto la pioggia che ha anche creato qualche problema al terreno di gioco. Tutti in silenzio e concentratissimi. Intanto la società, che aveva espresso solidarietà a Virtus Francavilla e Nardò, dopo gli incidenti della gara di coppa Italia di mercoledì nella cittadina salentina, è stata ricambiata con altrettanta stima da entrambe con apposite note ufficiali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche