Calcio

Taranto, ora serve il riscatto

Il tecnico Cazzarò indeciso se confermare il 3-4-3 oppure optare per il 4-3-3 contro il San Severo


Obiettivo riscatto. Il mezzo passo falso di Torrecuso va immediatamente rimosso e nel derby contro il San Severo è fondamentale trovare nuovamente la via dei tre punti.

In aggiunta al fatto che, il derby tra Nardò e Gallipoli potrebbe anche vedere il possibile riapprodo in vetta solitaria. Il tutto perchè i giallorossi jonici hanno vinto in settimana il recupero contro la Turris per 2-0 e di certo non partono battuti nella sfida del “Giovanni Paolo II” della cittadina limitrofa (vietata ai tifosi gallipolini).

Michele Cazzarò dovrà fare a meno di Francesco Alvino e Francesco D’Angelo, entrambi out per infortunio. In difesa potrebbe trovare spazio uno tra Lecce ed Ibojo, con quest’ultimo che sembra recuperato. Sebbene il ragazzo originario di Città di Castello non ha ancora minutaggio nelle gambe e non sembrerebbe la scelta più adatta rischiarlo.

Nel primo caso, essendo un under il primo, potrebbe finalmente trovare posto dal primo minuto tra i pali Daniele Giordano. Quest’ultimo, infatti, è un over e quindi di conseguenza farebbe il suo esordio in campionato. Scelte sulle quali il tecnico valuterà al momento opportuno.

La sfida contro i dauni è fondamentale per cercare di mettere a tacere le troppe polemiche legate alla gara di domenica scorsa. Nella quale, è giusto precisarlo, le amnesie difensive sono state molto evidenti in diverse circostanze. A questo punto, stanti queste due assenze, per la prima volta in questa stagione il tecnico potrebbe adottare la scelta del 4-3-3.

Quindi, nella circostanza, Pizzaleo resterebbe titolare tra i pali con l’aggiunta di Verdone in difesa con al suo fianco Guardiglio e con Marsili supportato a centrocampo da Voltasio e Chiavazzo con Russo che, a sua volta, troverebbe spazio al fianco degli onnipresenti Genchi ed Improta.

Il modulo “zemaniano” è sicuramente molto rischioso in diverse circostanze, visto che si espone molto alle ripartenze avversarie e spesso lascia enormi spazi liberi nel pacchetto arretrato. Oltretutto Cazzarò, per suo principio personale, non è certo il tipo che ama sconvolgere l’assetto tattico, visto che il 3-4-3 all’olandese (introdotto dal compianto Kovacs nell’Ajax tre volte campione d’Europa dal 1971 al 1973)è da sempre il suo modulo preferito. Quindi, prima di prendere una decisione definitiva, valuterà con estrema attenzione le scelte da adottare.

Fiacca sinora la prevendita dei biglietti, complice anche il violento nubifragio di ieri, sebbene si potranno acquistare sino a domani pomeriggio poco prima dell’inizio presso il punto vendita Pausa Cafè in viale Trentino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche