22 Ottobre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 22 Ottobre 2020 alle 20:15:26

Calcio

Taranto-Nardò: 2-2. Due volte Genchi salva i rossoblù

Le reti tutte nel primo tempo. Nella ripresa ha vinto la paura di pedere


Emozioni a getto continuo, soprattutto nel primo tempo e gara che non ha deluso le attese quella tra Taranto e Nardò. Uno scontro al vertice che ha confermato come le due squadre siano le vere protagoniste del girone D del campionato di serie D giunto oggi alla sua 10a giornata.

Allo Iacovone non ci sono tifosi ospiti e quelli del Taranto hanno fatto di tutto per supportare la propria squadra che aveva l'occasione di ricucire lo strappo in classifica tra la prima e la seconda.

Il risultato finale di 2-2 premia soprattutto il Nardò che aveva da gestire quattro lunghezze di vantaggio sulla seconda, il Taranto appunto

Le due squadre comunque si sono affrontate a viso aperto, senza alchimie tattiche, con il solo scopo di fare un gol in più rispetto agli avversari.

Questo il susseguirsi dei gol:

Apre le marcature il Nardò al 18' minuto con Lattanzio sugli sviluppi di un tiro dalla bandierina.

Tre minuti più tardi il primo pareggio del Taranto con Genchi grazie ad una conclusione da poco fuori area.

Al 39' ospiti di nuovo in vantaggio con Palmisano che supera Pizzaleo toccando di testa su pallone proveniente da calcio di punizione.

Ma anche in questo caso il vantaggio del Nardò non dura molto. Al 44' è ancora Genchi a riportare i suoi nel match trasformando un calcio di rigore.

Nella ripresa, le due squadre si affrontano con maggiore circospezione, consapevoli che un episodio potrebbe decidere il match e indirizzare il campionato. Ed infatti sul tabellino si annotano soprattutto ammonizioni e sostituzioni. Di azioni gol se ne contano pochissime.

Il Taranto esce a testa alta da questo confronto con la capolista ed il campionato è ancora lungo per accorciare le distanze.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche