27 Novembre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 27 Novembre 2020 alle 16:46:59

Calcio

Ranko Lazic: campionato apertissimo

Il tecnico del Francavilla in Sinni verso la sfida ai rossoblù


Dieci giorni dopo la coppa Italia, le strade di Ranko Lazic e quelle dei rossoblù tornano nuovamente ad incrociarsi.

Il 52enne tecnico originario di Belgrado, decimo anno consecutivo al timone del Francavilla in Sinni, vuole stupire ancora.

“Non mi sarei aspettato onestamente di trovarmi con due punti di vantaggio sul Taranto ad un turno dal termine del girone di andata. Ma alla fine è ovvio che sono contento, sebbene, è bene precisarlo, il nostro obiettivo rimane sempre quello di conquistare la permanenza in categoria. La coppa Italia è una questione a parte, visto che sia io che Campilongo abbiamo fatto ampio turnover”.

Come vede la lotta promozione?
“Come sempre molto avvincnete visto che, mai come quest’anno, c’è grosso equilibrio inclusa una classifica molto corta. Se la Virtus Francavilla non avesse avuto il rigore contro la Turris, saremmo stati in testa noi ed il Fondi. Ma, ripeto, è ancora tutto in gioco e non è certo ora il momento per emettere sentenze definitive in merito”.

Avrete Sekkoum squalificato, è preoccupato?
“Sicuramente è un’assenza pesante, visto che lo stavo sostituendo proprio per evitare che cadesse nel “tranello” della quarta ammonizione. Poi, visto che, a detta dell’arbitro, perdeva tempo ad uscire, è stato ammonito in modo ovviamente assurdo. Per il resto ho tutti a disposizione, di sicuro, è bene precisarlo, non sarà una partita decisiva per la vetta. Chiaro, noi stiamo bene in alto, ma facendo i giusti calcoli siamo a meno nove dall’obiettivo stagionale”.

Il Taranto è da promozione?
“Lo sono in tanti, visto che, come ho detto, la classifica è cortissima. Possono salire il Pomigliano, la Virtus Francavilla, il Nardò, il Fondi e lo stesso Taranto. Solo che, allo stato attuale, è tutto un quadro in divenire, quindi riparliamone al momento opportuno. Quindi, intorno a febbraio-marzo. Per adesso è ancora presto per dire realmente come andranno le cose”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche