29 Novembre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 28 Novembre 2020 alle 16:10:37

Calcio

Il Taranto sceglie il silenzio

Annullata la conferenza di Campilongo: serve concentrazione


Tutti in silenzio. Senza polemica, ma con l’intenzione di rafforzare la concentrazione alla vigilia di una partita, quella con il Bisceglie, diventata improvvisamente decisiva. Non si può sbagliare, perchè fa ancora molto male il passo falso di Fondi. Una sconfitta pesante, al di là del risultato, per come è maturata.

Quel Taranto così “molle” non lo si vuole più vedere, e l’obiettivo è prima di tutto quello di dare una risposta di carattere a chi domani affollerà le tribune dello Iacovone (stadio diffidato: il club ha chiesto non a caso un comportamento esemplare ai tifosi, per evitare squalifiche). Sulla carta, il Bisceglie è avversario abbordabile, e la vittoria non può e non deve sfuggire, per provare a non mollare l’obiettivo promozione. Campilongo punterà molto sulla forza d’urto di un tridente offensivo pesante ed esperto – tutti over – composto da Alvino, Ancora e capitan Genchi, chiamato a caricarsi la squadra sulle spalle. Un dubbio importante Campilongo lo ha, ed è a centrocampo dove c’è un ballottaggio Marsili-Ciarcià di difficile soluzione.

La decisione arriverà con ogni probabilità all’ultimo momento; sul siciliano pesa l’errore di domenica scorsa che ha permesso al Fondi di andare in vantaggio ed ha oggettivamente cambiato la partita. Ma a Ciarcà non mancano intelligenza, grinta ed esperienza per ripartire da quell’errore, superarlo e mostrare di poter essere quello per cui è stato scelto, e cioè il valore aggiunto di questo Taranto. A Campilongo la scelta. Non ci sarà Ibojo, giudicato “fuori forma”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche