Calcio

In campo c’è la Juve, anticipo al sabato del Taranto contro l’Isola Liri

Intanto i rossoblù rialzano la testa


C’è la Juve, il Taranto gioca di sabato. No, non è un errore. Il Taranto Fc comunica che “la partita Isola Liri – Taranto Fc – valevole per la 23^giornata Campionato Serie D girone H – esclusivamente per motivi di ordine pubblico, sarà anticipata a sabato 6 febbraio 2016 alle ore 15.00 presso lo stadio “Nazareth” (Isola Liri, Frosinone). La variazione del giorno della gara è dovuta a motivi organizzativi estranei alle due Società vista la concomitanza con la partita di Serie A: Frosinone – Juventus, prevista per domenica 7 febbraio alle ore 15”. E’ quanto si legge in una nota.

In casa rossoblù si prospetta una settimana serena, dopo la vittoria (3-0) casalinga il Picerno ultimo in classifica. “Anche quando si vince è necessario lavorare di continuo” le parole di mister Michele Cazzarò.” Ho deciso di ripartire con il 3-4-3  credo sia il modo con il quale la squadra si esprima meglio. Ho scelto Yeboah e Siclari accanto a Genchi in quanto mi sembravano i giocatori più in condizione rispetto agli altri. In avanti ho sei giocatori di spessore. Ognuno avrà il giusto spazio. Non sto qui a giudicare adesso la decisione presa dalla società in occasione del mio esonero.

E’ chiaro che se la si vede dalla parte di un allenatore, un esonero non è mai giusto.  Sono contento di essere stato richiamato; del resto, dopo l’esonero del mio collega Campilongo avrebbero potuto optare per un altro allenatore invece hanno scelto me e di questo li ringrazio. I nuovi giocatori che sono arrivati nel mercato di gennaio mi hanno accolto bene e ci siamo messi subito a lavoro. Ora guardiamo avanti con fiducia”. “E’ stata una settimana molto particolare, la società ci è sempre stata vicina” ha dichiarato capitan Genchi. “Le parole sono state dette con il cuore e siamo tornati sereni. Poi è tornato il mister e sono contento anche a livello personale, lui ci capisce e conosce i nostri automatismi e in campo si sono visti tanti leader”.

Parole importanti anche quelle di Giampaolo Ciarcià: “Abbiamo passato una settimana difficile ed era importantissimo vincere. Nel secondo tempo abbiamo fatto bene, ma anche nel primo non abbiamo demeritato.  Loro erano messi tutti dietro la linea della palla. Non era facile, volevamo forzare la giocata. Abbiamo fatto giro palla, a volte ci riusciamo e a volte no. Il primo tempo è stato più difficile del secondo, poi loro si sono aperti e noi siamo stati bravi A trovare la vittoria. Io parlo solo delle persone vere e dei veri uomini: non voglio parlare di Campilongo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche