28 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 28 Settembre 2021 alle 20:59:00

Calcio

Dopo la vittoria sul Bisceglie, per il Taranto è già futuro

Ora la ‘gara della vita’ con il Francavilla


“Domenica prossima avremo di fronte la gara più importante dell’anno”. Non ha usato giri di parole, nel dopogara, Francesco Montervino.

Il direttore sportivo è stato l’unico tesserato rossoblù a rilasciare dichiarazioni dopo la netta vittoria (2-0) contro il Bisceglie.

Un successo importante, che apre la strada al big match di domenica prossima contro la capolista Virtus Francavilla. Certo, quella con il Bisceglie non era una gara scontata, anzi “era una partita difficile, soprattutto per l’aspetto ambientale.

La gente non era contenta dopo la sconfitta di Fondi e sapevamo che la partita sarebbe iniziata con qualche tensione in più. Credo, però, che la squadra ha fatto un’ottima prestazione, tenendo anche conto di tutto questo. La squadra è scesa in campo con uno schieramento diverso rispetto al passato, mossa che ha dato i frutti sperati. Non abbiamo subito nulla, creando anche tanto. Siclari ha giocato dietro la punta anche se è un giocatore che tende sempre ad allargarsi sulla sinistra. Ma mettere un attaccante vicino a Genchi era una mossa che secondo noi poteva dare maggiore peso in avanti. Oggi ho visto una buona prestazione sia nel primo che nel secondo tempo. Nella ripresa, poi, non abbiamo più attaccato come nel primo, cercando di gestire la partita, senza rischiare nulla. Nel complesso dire che è stata una buona gara”.

Adesso però è già futuro. Domenica sarà una giornata da sliding doors: un successo può davvero cambiare la stagione. Nel contempo, il Taranto non trascura l’aspetto sociale dello sport: una delegazione della formazione Juniores Nazionali e l’attaccante della prima squadra David Yeboah hanno partecipato, nella mattinata di ieri, all’Open Day dell’Istituto Comprensivo Statale “Leonardo Sciascia” a Talsano. Calorosa e coinvolgente l’accoglienza della scuola e dei giovani alunni che hanno condiviso una parte della giornata accanto agli atleti rossoblù allenati da Fabio Prosperi e reduci dalla vittoria in campionato contro la Vigor Lamezia. L’occasione è servita – grazie anche alla funzione strumentale per la continuità e orientamento Ins. Enrica Gigante –  per soddisfare qualche curiosità dei più piccoli circa l’impegno a scuola e sul campo di calcio, i sacrifici da compiere per diventare validi giocatori e l’importanza del gioco di squadra non solo nel calcio ma anche nella vita.

L’attaccante rossoblù David Yeboah ha raccontato il suo passato sportivo e la sua storia speciale che lo ha portato da migrante sbarcato a Lampedusa fino alla ribalta del calcio dilettantistico. Numerose le foto e gli autografi firmati dai giocatori rossoblù in ricordo di una speciale domenica mattina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche