Calcio

Taranto tra i Pro, i tifosi ora ci credono

Giorni cruciali per il possibile ripescaggio della società rossoblu


Più entusiasmo che disincanto.

Prudenza, come è ovvio che sia, ma la sensazione che questa sia la volta buona. I tifosi rossoblù, nelle piazze virtuali dei guestbook e dei social, dimostrano di credere all’ipotesi ripescaggio. A dare linfa alle speranze le parole di ieri del club rossoblù guidato da Elisabetta Zelatore.

”Il Presidente del Taranto F.C. 1927 comunica che, qualora si determinassero le condizioni per concorrere al ripescaggio in Lega Pro a seguito delle determinazioni del Consiglio Federale del 7 giugno 2016 e successivi comunicati contenenti le definitive decisioni degli organi preposti, la Società attiverà tutte le procedure per produrre e presentare la domanda di ripescaggio, soddisfacendo tutti i requisiti richiesti”. Insomma, il Taranto, tramite il presidente Zelatore, si dice pronto a soddisfare tutti i requisiti per tornare in Lega Pro.

Tutti, nessuno escluso. Compreso, quindi, il famigerato fondo perduto. Ma cosa ha deciso, ieri, nel dettaglio il Consiglio federale? Ecco il comunicato diramato dalla Figc: “Ravvisata la necessità di stabilire i criteri e le procedure di ripescaggio in ambito professionistico per la stagione 2016/2017, il Consiglio Federale ha deliberato di fissare nel contributo di 5 milioni di euro per la Serie A, 1 milione di euro per la Serie B e 250 mila euro per la Lega Pro. Sono elevati invece i parametri per quanto concerne la disciplina sulle materie infrastrutturale e di ottemperanza del pagamento degli emolumenti (fideiussione). Il Consiglio, inoltre, ha stabilito in 150 mila euro il contributo da versare per le eventuali Società che richiedono, ex art. 52 comma 10, di essere ammesse al Campionato di Serie D e di 50 mila euro per quei Club interessati all’ammissione ai campionati di Eccellenza”.

Poche parole ma chiare, quelle della Zelatore. Uno stile che è piaciuto ai supporters. Sperando che stavolta si riaprano le porte del calcio professionistico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche