Calcio

Il cuore rossoblù batte anche per Amatrice

Una parte dell’incasso di domenica ai terremotati


Un motivo in più per andare allo stadio e gridare forza Taranto.

In una nota infatti il club rossoblù spiega che “non lascerà sola la popolazione del CentroItalia colpita dal terremoto lo scorso 24 agosto, impegnandosi attivamente a ricostruire per dare speranza e futuro ai bambini, ai giovani, agli anziani e alle famiglie ferite dal tragico evento”. Come? “In occasione della quinta giornata di campionato di Lega Pro Taranto-Andria, in programma domenica 18 settembre alle ore 20.30 allo Stadio “Erasmo Iacovone”, il Taranto Fc 1927 parteciperà all’iniziativa della Lega Pro devolvendo il 3% degli incassi in favore delle popolazioni colpite dal sisma.

Le somme raccolte dovranno essere utilizzate dalle Autorità Istituzionali preposte, per realizzare, in parte,nelle zone devastate, un’area scolastica, allestita con aule e palestra da dedicare anche all’attività sportiva. L’area potrà essere fi nanziata, si ribadisce, con la donazione del 3% degli incassi. E’ sicuramente una grande opportunità per tutti i tifosi rossoblù, venendo allo stadio, per dimostrare quella solidarietà appartenente alla gente di Taranto, a sostegno di tutte le popolazioni che hanno perso gli affetti più cari”. Un’iniziativa lodevole. A muoversi a sostegno delle popolazioni colpite dal sisma sono stati, ricordiamo, anche i gruppi della Curva Nord. Ovviamente, il match di domenica ha ampi spunti di interesse anche dal punto di vista squisitamente sportivo.

Si affronteranno due squadre reduci da gare del tutto diverse nel turno infrasettimanale di mercoledì. Il Taranto ha subito la prima sconfi tta, in trasferta, contro la Casertana capace di ribaltare, in inferiorità numerica, l’iniziale vantaggio rossoblù firmato da Viola su rigore, mentre la Fidelis Andria allenata dall’esperto Favarin ha ottenuto il primo successo stagionale superando, in casa, la Paganese. Stati d’animo opposti, quindi; ma per i ragazzi di Aldo Papagni anche l’opportunutà di mettersi subito alle spalle lo scivolone in terra campana, pesante anche per il modo con cui è maturato. I biglietti per assistere al match sono in vendita da questa mattina; per i tifosi ospiti c’è il divieto di trasferta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche