22 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 22 Giugno 2021 alle 16:09:36

Calcio

Sì, sarà una grande notte di calcio allo Iacovone

Taranto-Catania si giocherà regolarmente alle 20.30


Taranto-Catania di domenica allo stadio Erasmo Iacovone si giocherà regolarmente alle 20.30; la trasferta è stata interdetta ai sostenitori ospiti.

Finisce la grande attesa, inizia la corsa ai biglietti, con l’impianto del rione Salinella che indosserà il vestito delle grandi occasioni. Prima che arrivasse il ‘verdetto’ del Casms, aveva manifestato il proprio disappunto la Fondazione Taras, con una lettera all’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive ed allo stesso Comitato di Analisi per la Sicurezza nelle Manifestazioni Sportive.

“L’associazione di promozione sociale “Fondazione Taras 706 a.C.” è il Supporters’ Trust del Taranto F.C. 1927, società che ha rifondato nel 2012 e di cui detiene una quota societaria. In rappresentanza dell’intera tifoseria tarantina, la Fondazione Taras si rivolge ai due organismi per la sicurezza delle manifestazioni sportive per segnalare i danni che i loro provvedimenti stanno arrecando ai sostenitori ionici e al Taranto F.C. 1927. Rispetto alla prossima gara interna del 2 ottobre col Catania, infatti, si sta assistendo a qualcosa di incredibile.

L’Osservatorio, nella determinazione n.31 del 21 settembre, “ha ritenuto di sospendere il giudizio in attesa di verifi care tramite la Lega di riferimento, la disponibilità delle società, in particolare mediante gli SLO, a porre in essere tutte le attività necessarie a garantire lo svolgimento della gara con entrambe le tifoserie in condizioni di sicurezza. Nelle more, viene dato mandato alla Lega Italiana Calcio Professionistico di interessare la Società Taranto Calcio affi nché sospenda/non avvii la vendita dei tagliandi, fino a nuove determinazioni.” Le società Taranto F.C. 1927 e Catania Calcio hanno inteso distendere il clima attorno alla gara, che certamente riveste un signifi cato particolare per le due tifoserie, con una lettera pubblica e congiunta, diffusa il 23 settembre scorso, che esaltava i valori positivi correlati all’imminente domenica di sport. Da allora, solo silenzio da parte degli organismi preposti alla sicurezza, che ha comportato il ritardo nell’apertura della prevendita anche ai tifosi tarantini.

Questo anomalo comportamento di Osservatorio e Casms ha prodotto un grave danno ai tifosi tarantini, che, se e quando la prevendita dovesse effettivamente essere autorizzata, avranno pochissimi giorni a disposizione per acquistare i tagliandi, con relativi gravi disagi. Questo potrebbe causare anche un ridotto af- fl usso di pubblico rispetto alla potenzialità della partita, per cui anche il Taranto F.C. 1927 verrà gravemente danneggiato, in termini economici e di atmosfera. Si auspica quindi che in futuro l’Osservatorio e il Csms tengano conto anche di questi aspetti nel decidere la tipologia e la tempistica delle proprie determinazioni, i cui effetti incidono pesantemente sia sui diritti dei tifosi a seguire liberamente la propria squadra che sulla sostenibilità delle società calcistiche”.

Alla fine la decisione è arrivata. Taranto e Catania avevano chiesto una trasferta ‘aperta’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche