x

x

Taranto, “profondo amore”

«Profondo amore è ciò che sento per questa squadra e per questa città. Alziamo tutti la testa. Amiamo insieme il Taranto. Coraggio, è tempo di tornare in alto».

Così, il tecnico del Taranto F.C. 1927, Aldo Papagni, dà inizio alla campagna abbonamenti per la stagione 2016-2017. Costruire certezze, nutrire anche i sogni. Con la domanda di ripescaggio già in via di perfezionamento, «Profondo amore» promuove tra i tifosi un doppio livello di fedeltà: chi si abbona alla prossima serie D sta lanciando una scommessa decisa per il ritorno del Taranto tra i Pro. In caso di ripescaggio, infatti, l’abbonamento sottoscritto per la D sarà valido come acconto sull’abbonamento in Lega Pro. Nell’ipotesi di mancato ripescaggio, chi ha sottoscritto l’abbonamento per la D avrà diritto, se lo vorrà, all’intera restituzione della somma versata. Lo ha deciso il presidente del Taranto, Elisabetta Zelatore. Perché niente comprometta la fi ducia tra il Taranto e la sua gente.

«Giochiamo insieme questa partita: abbonatevi!». E’ l’appello emozionato del presidente rossoblù: «Questa sarà la campagna abbonamenti più lunga della storia del club. Vogliamo dire ai nostri tifosi che la casa del Taranto, per loro, è sempre aperta. “Profondo amore” è solo il primo dei progetti che vogliamo realizzare con tutti loro. Abbiamo tutti il diritto di sognare e il dovere di partecipare. Stateci accanto. Giochiamo insieme questa partita: abbonatevi!». In caso di serie D, l’abbonamento in curva costerà 85 euro (ridotto 60); gradinata 140 (95), tribunale laterale 220 (145), centrale 390. In caso di Lega Pro, curva 120 euro (ridotto 90), gradinata 200 (140), tribunale laterale 300 (210), centrale 500.