Calcio

Ripescaggio in Lega Pro: ecco i tempi. Sono giorni decisivi per il Taranto

La strada tracciata dalla Federazione


“Il Presidente Federale (…) d’intesa con i Presidenti delle Leghe interessate delibera le società che abbiano interesse a candidarsi per l’eventuale ripescaggio al Campionato di Divisione Unica Lega-Pro 2016/2017 dovranno documentare, entro il 26 luglio 2016, ore 19:00, di essere in possesso dei requisiti di ammissibilità a detto Campionato, previsti dal Sistema delle Licenze Nazionali di cui al Comunicato Uffi ciale n. 368/A del 26 aprile 2016, e presentare entro il suddetto termine perentorio del 26 luglio 2016, ore 19:00, apposita domanda alla F.I.G.C. ed alla Lega Italiana Calcio Professionistico, corredata dalla documentazione di seguito indicata”.

E’ la Figc con una comunicazione ufficiale a dettare i tempi per l’operazione-ripescaggio. Alla finestra, come noto, c’è il Taranto, che mira ad un posto nel terzo campionato nazionale. Per i rossoblù ci sarebbero buone chance.

“La domanda di ripescaggio alla F.I.G.C. deve essere corredata: dall’assegno circolare intestato alla F.I.G.C. – Roma di euro 250.000,00 (duecentocinquantamila/00), a titolo di contributo straordinario” si legge ancora. Tra gli oneri, “la domanda di ammissione al Campionato di Divisione Unica-Lega Pro 2016/2017, unitamente alla tassa di iscrizione al medesimo campionato” e “l’originale della garanzia a favore della Lega Italiana Calcio Professionistico da fornirsi esclusivamente attraverso fi deiussione a prima richiesta dell’importo di euro 350.000,00 rilasciata da banche che fi gurino nell’albo delle Banche tenuto dalla Banca d’Italia”.

Insomma, la strada è tracciata. Non sarà semplice, è chiaro. Ma la sensazione è che davvero questa volta il Taranto – anche in ragione delle tante defezioni da parte di società in diffi coltà – possa farcela. Il club da parte sua continua ad essere attento sul calciomercato ed è da segnalare, in questo senso, la conferma (quasi uffi ciale) del difensore De Giorgi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche