Calcio

Applausi al baby Taranto

I rossoblù vanno avanti in Coppa Italia grazie ai giovani


Al termine di Taranto-Cosenza, match valido per i sedicesimi di finale della Coppa Italia di Lega Pro e vinto dai padroni di casa ai rigori, è intervenuto in sala stampa il tecnico rossoblù Fabio Prosperi: “I giovani mandati in campo oggi hanno dimostrato di essere in gamba e di poter dare qualcosa; lavorare coi giovani non significa avere un programma riduttivo. In molti frangenti abbiamo giocato a memoria, è ciò che voglio vedere anche dai ragazzi più grandi nelle prossime giornate. Abbiamo già fatto ottimi passi in avanti, ora occorre soltanto proseguire con il lavoro. Sui singoli posso dire che Stendardo avrebbe dovuto giocare di meno essendo fermo da un po’, ma ha fatto bene e può fare ancora di più; Langellotti era stanco, mentre devo fare i complimenti a De Salve per aver resistito 40 minuti con i crampi. Scavetto di Boccadamo ai rigori? Non me l’aspettavo, ma sono contento”.

A parlare quindi il portiere ionico, Pierluca Pizzaleo, straordinario nei due rigori decisivi parati a Corsi e Cavallaro: “Non avevo particolari ansie nella lotteria dei rigori, mi sono presentato tranquillo. Sono molto felice sia per le parate sia per il successo. Io sempre titolare in Coppa? Queste decisioni spettano al mister, io lavoro e accetto qualsiasi cosa. Vorrei dedicare questa giornata a mio nonno e mia madre, sempre al mio fianco”. Queste invece le parole rilasciate dall’esterno rossoblù, Antonio Boccadamo: “Per me si è trattato di un’occasione importante; ho dato il massimo sacrificandomi e per fortuna è andata bene. Il mister è fondamentale perché ci ha fornito una carica enorme, facendoci uscire tutto ciò che avevamo. Cucchiaio dagli undici metri? In quel momento mi sono sentito di farlo, lo avevo preannunciato soltanto a Balistreri. A livello personale continuerò a lavorare e studiare, poi se avverrà la chiamata in prima squadra ben venga; so che il mister ha fiducia in me, altrimenti non mi avrebbe fatto scendere in campo.Speriamo di continuare su questa strada anche in campionato”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche