Calcio

Taranto, tre gare per la svolta

Monopoli, Melfi e Vibonese decideranno il futuro dei rossoblù


Tre partite decisive per il futuro del Taranto, e del suo allenatore, a partire da quella di sabato, ore 14.30, a Monopoli contro il grande ex Giuseppe Genchi.

E’ l’analisi post-derby proprio del tecnico rossoblù Fabio Prosperi: “Il gol non dato a Potenza è stato un episodio determinante che ha condizionato l’incontro. Noi siamo stati sempre in partita ed abbiamo tenuto testa ad un avversario forte, quindi non credo che una compagine come il Lecce abbia bisogno di certi aiuti. Le immagini parlano chiaro, la sconfitta è immeritata.

La classifica è durissima, ma anche cortissima; nelle prossime 3 gare siamo obbligati a fare punti per uscire fuori da questa situazione. La mia posizione è in pericolo? La società ha sempre avuto grande fiducia in me, non spetta comunque al sottoscritto prendere decisioni in tal senso. Sono molto contento della prestazione e penso lo siano anche loro; io lavoro sempre in maniera seria e professionale”.

Dopo Monopoli sabato, ci sarà il turno infrasettimanale, in casa con il Melfi, e poi la trasferta calabrese contro la Vibonese. Il futuro passa da qui, allora. Dopo la beffarda sconfitta subita contro il Lecce allo stadio Iacovone, ha parlato anche il difensore Mariano Stendardo: “Abbiamo disputato un’ottima gara contro la squadra più forte del campionato. Il risultato è stato negativo, ma l’occasione del nostro gol non assegnato è stata decisiva e la partita avrebbe potuto cambiare volto. Ci dispiace molto perché gli episodi hanno fatto la differenza, a mio avviso il pareggio poteva starci. Classifica? Non va considerata, è corta e basterebbero dei risultati positivi per cambiarla. Dobbiamo lavorare e continuare su questa strada; chiedo ai tifosi di starci vicini perché devono sempre essere l’uomo in più”.

Per il Taranto il momento oggi è davvero decisivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche