20 Ottobre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 19 Ottobre 2020 alle 16:52:58

Calcio

Magnaghi non si ferma, il Taranto neppure

Ancora in gol il numero 9 rossoblù. Mister Ciullo “vola”


Secondo successo casalingo per gli uomini di mister Ciullo e tre punti d’oro in chiave salvezza, contro la diretta concorrente Catanzaro.

Match-winner Magnaghi, che firma il successo con un gesto tecnico di pregevole fattura. Il Taranto parte bene e dopo un paio di minuti, confeziona la prima palla gol con un colpo di testa di Stendardo, che lambisce il palo. La risposta dei calabresi arriva al 5’, con un diagonale rasoterra fuori area di Pasqualoni. Poi la gara si abbassa di tono, divenendo svogliata ed avara di emozioni.

Bisogna giungere al 27’ per annotare uno spunto in contropiede del Taranto, con Magnaghi che serve Viola, ma al limite dell’area perde l’equilibrio recriminando un contatto. I calabresi provano a fare la partita, ma i rossoblu alleggeriscono la pressione con una botta dalla distanza di Magnaghi, di poco al lato. Stessa sorte, per Cunzi, su capovolgimento di fronte. E’ l’ultima emozione della prima frazione di gara. In avvio di ripresa, gli jonici confezionano la prima azionegol con un traversone dalla destra, che trova la testa di Lo Sicco. Al 5’st primo cambio nel Taranto, con Potenza che avvicenda Paolucci.

Proprio il neo-entrato si fa vedere con un tiro cross di poco alto sulla traversa. Al 12’st arriva il vantaggio tarantino: Potenza prende velocità e mette in mezzo un pallone, che Magnaghi addomestica e spalle alla porta, indirizza nell’angolino. Al 18’st Catanzaro vicino al pareggio, con un tiro ad effetto di Zanini. Mister Erra, prova a cambiare qualcosa, dando spazio a Sarao e Maita, per Pasqualoni e Gomez. Gli effetti sono rapidi, perchè i calabresi schiacciano gli avversari nella propria metà campo. Che resistono, facendo innervosirli, quando al 44’st Sirri vede sventolare sul suo volto il secondo giallo.

E’ l’epilogo della resa. Sorridono i rossoblu, che centrano la seconda vittoria casalinga consecutiva. Ed anche questo è un record, che avvicina il traguardo permanenza.

Taranto – Catanzaro 1-0

Reti: 12’st Magnaghi

Taranto (3-4-3): Mauratonio; De Giorgi, Altobello, Stendardo, Di Nicola; Lo Sicco, Nigro (30’st Sampietro), Pirrone; Viola (28’st Magri), Magnaghi, Paolucci (5’st Potenza). A disposizione: Pizzaleo, Cobelli, Russo, Balzano, Benedetti, Emmausso, Contini, Cecconello. All. Ciullo.

Catanzaro: De Lucia; Pasqualoni (19’st Maita), Zanini, Icardi, Carcione, Cunzi, Gomez (19’st Sarao), Giovinco, Sabato, Prestia, sirri. A disposizione: Svedkauskas, Patti, Mancosu, Bansaja, Basrka, Esposito, Njiki, Van Ransbeek, Imperiale, Riizzittano. All. Erra

Arbitro: Cudini di Fermo (Notarangelo di Cassino – Burgi di Matera)

Ammoniti: Pasqualoni (C), Sirri (C), Stendardo (T)

Espulsi: Sirri © al 44’st per doppia ammonizione

Corner: 2-5

Recupero: pt 1’, st 5’

Note: 2000 spettatori circa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche