Calcio

Quei settemila che “C” credono: i veri vincitori


Settemila spettatori. Più persone di quanti siano gli abitanti della piccola e graziosa Picerno che resta in testa alla classifica che adesso è più “corta” che mai. Il Taranto vince una partita pesantissima contro l’Audace Cerignola e – anche aspettando il recupero di campionato in programma mercoledì sul campo di Bitonto – vede la vetta, che potrebbe concretizzarsi dopo il recupero del match rinviato per neve con i bitontini. Neve che non ha fatto scendere in campo domenica il Picerno, che successivamente recupererà la gara con il Nola. Decisivi allo Iacovone i due neoentrati Salatino e Favetta: sono loro a confezionare l’azione che vale il gol da tre punti a cinque minuti più recupero dal termine della contesa.
Nel primo tempo ad incanalare la gara verso gli ionici ci pensa, invece, Roberti (2 gol in 3 presenze) ad insaccare con un colpo di testa su cross di Oggiano. Il momentaneo pareggio per gli ospiti di Lattanzio dopo dieci minuti dall’avvio del secondo tempo. Riflettori su mercoledì, ora: da segnalare che la trasferta è stata vietata, per il disappunto della tifoseria ionica che anche sul web non ha nascosto la propria perplessità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche