x

x

Shoah, voci e colori per non dimenticare

MASSAFRA – S’inaugura domenica, 26 gennaio, nelle sale del Palazzo della Cultura (in piazza Garibaldi), la mostra d’arte intitolata “La voce e i colori della memoria”. L’esposizione, organizzata per non dimenticare la Shoah, resterà aperta al pubblico fino al 2 febbraio.

Curata dell’associazione “Arte e fantasia” di Talsano, con la collaborazione del “Leo club” ed il sostegno dell’assessorato alla Cultura e associa-zionismo del Comune di Massafra, vedrà la partecipazione degli artisti Giuseppe Barbieri, Maria G. Gallo, Cosimo Lezza, Raffaele Musio, Daniela Polito, Rita Protopapa, Luciano Rochira e Vito Spada.

La mostra è stata annunciata ieri in occasione della presentazione del libro “Amore, guerra e Comunismo, storie di reduci combattenti” scritto dall’ottantatreenne Pompea Melone, testimone oculare del bombardamento dell’11 novembre 1940, già autrice del romanzo “Nei miei sogni il mio destino”.