x

x

All’aeroporto ora anche i charter per le isole greche

Gli Atr della City Line Swiss al servizio di Mister Volare.

Il tour operator di Bari stasera al ristorante “Al Gambero” presenterà i pacchetti per i voli charter che la prossima estate partiranno da Taranto verso le isole greche.

L’iniziativa non rientra nei pacchetti per i voli civili che la compagnia aerea svizzera, rappresentata dal procuratore Francesco Gravina, sta organizzando, invece, per Roma Fiumicino, Parma, Albenga, Nizza, Timisora, Palermo e Catania. Bensì si tratta di voli charter che sfrutteranno gli aerei (sei Atr da 68 posti) che la City Line Swiss farà decollare, sempre dall’aeroporto Arlotta di Grottaglie-Taranto, a partire dal prossimo 22 aprile.

Dunque un elemento in più che fa ben sperare sul futuro “attivo ed operativo” dello scalo ionico.

Nei giorni scorsi, durante la commissione Attività Produttive del Comune di Taranto, Gravina ha avuto modo di annunciare l’attivazione dei voli anche senza l’autorizzazione dell’Enac e di Aeroporti di Puglia. Autorizzazione che, invece, il direttore della società che gestisce gli aeroporti pugliesi, Marco Franchini dice essere necessaria per far volare qualsiasi aereo da Grottaglie.

“Non mi interessa questa dichiarazione” ci dice oggi Gravina “io vado avanti e da aprile da Grottaglie decolleranno gli Atr della City Line Swiss”.

Quella di Gravina è una battaglia iniziata diversi anni fa. E’ lui che ha già promosso dallo scalo ionico il decollo di charter per Lourdes o per Medjugorje e che stasera siederà al fianco dei rappresentanti baresi di Mister Volare.

“Quella che andremo a presentare  – ci dice – è un’occasione importante per la città. Una vetrina per i numerosi tour operator di tutto il mondo che già da ieri sera sono giunti a Taranto”.

Ma intanto il pensiero di Gravina resta fermo sui voli passeggeri di aprile. Sono continui i contatti con gli scali delle rotte già stabilite, ma Gravina non si ferma perchè c’è un altro progetto che bolle in pentola. Una rotta per Tirana. In programma a breve anche una conferenza per presentare tappe e costi”