x

x

Un serpentone di gente per difendere l’ambiente

LIZZANO – In tanti ieri sono scesi in strada  rivendicare il diritto alla salute. Politici, amministratori e cittadini hanno portato in strada striscioni e manifesti per reclamare impegni e azioni concrete a difesa dell’ambiente. L’iniziativa era targata, ancora una volta, Attiva Lizzano.

Il comitato ha raccolto i bambini delle scuole e anche i Comuni limitrofi: c’erano ad esempio il sindaco di Sava, il vicesindaco di Monteparano, ma anche l’ex assessore all’ambiente della Provincia, Giampiero Mancarelli. Ovviamente anche il primo cittadino di Lizzano e gli amministratori locali, spogliandosi dei colori politici hanno marciato per la città. Tutti insieme contro i cattivi odori, le chiazze in mare e le ex discariche sotterrate prima del 1982.

Questa volta è stata data voce ai ragazzi. Gli studenti attraverso dei temi hanno fatto emergere le proprie paure e chiaramente chiesto ai più grandi un  impegno forte e deciso per una Lizzano migliore. Attiva Lizzano porta a casa un buon risultato e non si ferma. In programma ci sono altre azioni di sensibilizzazione tra cui la proiezione di docufilm e il ritorno in città del giudice antimafia Giuseppe Gatti.