x

x

Diossina nel latte, “Nessun allarme dai dati Arpa”

MASSAFRA – “I dati dell’Arpa non sono affatto allarmanti. Le ultime analisi eseguite dai camini del termovalorizzatore denotano valori dieci volte inferiori alla norma ed anche i dati relativi ai prelievi sul terreno e nel sottosuolo non sono preoccupanti. Massafra può stare tranquilla”.

Stamattina il sindaco Martino Tamburrano  ha voluto tenere una conferenza stampa per trattare il tema dell’allarme diossina a Massafra alla luce dei campionamenti effettuati dall’Agenzia regionale per la protezione ambientale.

La presenza di diossina nel latte prodotto da una mucca di un allevamento locale posto nei pressi dell’inceneritore aveva posto in allarme  gli ambientalisti che continuano a tenere alta l’attenzione sull’argomento.

“Putroppo spesso le strumentalizzazioni rischiano di danneggiare gli imprenditori” ha tenuto a dire invece il sindaco Tamburrano che alla conferenza stampa di stamattina ha ospitato anche il legale dell’azienda agricola presso la quale sarebbe stato trovato il latte contaminato.

“Si tratta di un unico caso” ha detto l’avvocato Antonio Ciaurro e sul quale sia Arpa che Asl stanno continuando ad effettuare le dovute analisi. Un’anomalia su una sola mucca che da un lato ha visto bloccare la produzione dell’azienda agricola e dall’altro ha gettato allarme tra i massafresi.

“Sull’argomento – ha chiarito il sindaco – c’è la dovuta attenzione e non vogliamo danneggiare gli imprenditori. Sono tranquillo e mi sento di tranquillizzare anche la comunità massafrese. Peraltro i valori riscontrati sul latte della  mucca sono vicini al limite previsto”.